Tuttosport.com

Torino, Cairo sfida Petrachi per Carlos Augusto

0

A fine gennaio Cairo duellò con la Roma per il terzino sinistro del Corinthians: la partita continua e la “rivoluzione romana” può aiutare il Toro. Anche Girotti trattato già 2 mesi fa!

Torino, Cairo sfida Petrachi per Carlos Augusto
 Marco Bonetto sabato 7 marzo 2020

Altro giro, altra corsa e altra fuga (mediatica) di notizie: dopo le rivelazioni emerse dall’Argentina sull’interesse del Torino per Federico Girotti, giovane attaccante del River Plate, adesso è da Roma che vengono a galla, nuovamente di sponda, altre indiscrezioni di mercato sul Torino. Già, perché il cancan sollevato in Sud America dalle mosse di Petrachi all’inseguimento del terzino sinistro Carlos Augusto hanno per l’appunto provocato l’emersione anche di un’altra notizia direttamente collegata al Toro: ovvero i tentativi compiuti da Cairo in coda al mercato di gennaio per bruciare la Roma e mettere le mani su questo 21enne esterno mancino, impiegabile in caso di necessità anche da marcatore centrale. Perché? Perché il Milan aveva cominciato a sferrare l’assalto finale a Laxalt, appunto negli ultimi giorni di gennaio. Il Diavolo aveva la necessità di puntellare in extremis la fascia sinistra e, sfumati uno dopo l’altro una serie di obiettivi, aveva ripiegato sulla terza scelta di matrice “casalinga”: appunto l’uruguaiano, che lo stesso Milan aveva prestato a fine agosto al Torino. E lo aveva prestato con una formula agevole nell’immediato, per Cairo (un affitto oneroso da “soli” 500 mila euro), ma sicuramente pesante a lungo termine: diritto di riscatto a favore del club granata per 11,5 milioni. D’altra parte ognuno badava ai propri interessi: più uno chiedeva uno sconto di qua, più l’altro alzava il prezzo di là.

Cairo sfida Petrachi

Tant’è: dopo mesi e mesi trascorsi da Laxalt saltellando nelle gerarchie mazzarriane (un po’ titolare, un po’ panchinaro fisso, un po’ riserva da usare nei secondi tempi), era a tutti chiaro che mai e poi mai il Torino avrebbe comprato Laxalt a fine stagione, a quel cifrone. Di qui il tentativo di Cairo di passare davanti alla Roma nella corsa a Carlos Augusto, a fine gennaio. Passare davanti alla Roma, perché era già da qualche settimana che Petrachi trattava il giovane terzino del Corinthians. Terzino sicuramente di qualità e, fin dal luglio del 2019, chiacchierato in Italia, dal momento che nella scorsa estate avevano sondato l’entourage del giocatore anche altri club: per esempio il Milan, l’Atalanta o il Genoa.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Caricamento...