Bonaventura, c'è anche il Torino!

Il centrocampista è in scadenza di contratto e il Milan non sembra intenzionato a prolungarglielo. Con l'ok di Longo e la mediazione di Raiola, i granata sono in lizza

Bonaventura, c'è anche il Torino!© Marco Canoniero/sync

Ecco, è lui l’uomo giusto che servirebbe al Torino: Giacomo Bonaventura. Centrocampista duttile, esibisce una notevole mobilità in vari settori difensivi e offensivi. Ricopre generalmente la posizione di mezzala, ma può agire anche da ala sinistra o trequartista. Dotato di ottima tecnica individuale e buona velocità, è abile nel dribbling, discreto nel colpo di testa ed è anche un buon tiratore dalla distanza e sui calci piazzati, come ben sanno i granata più volte feriti dalle sue capacità realizzatice. È inoltre solito, l’eclettico Jack, utilizzare anche il piede sinistro grazie al quale riesce ad effettuare ottimi tiri nonostante sia un destro naturale. Insomma, il giocatore che sta cercando la società granata per compiere, finalmente, un salto di qualità.

Torino alla ricerca dell'erede di Sirigu
Guarda la gallery
Torino alla ricerca dell'erede di Sirigu

La strada da percorrere

Riavvolgiamo il nastro e partiamo dall’inizio: Giacomo Bonaventura, 30 anni, ha il contratto in scadenza con il Milan. L’intesa rinnovata il 18 gennaio 2017 parla chiaro: il 30 giugno sarà libero e a quanto pare la società rossonera non ha nessuna intenzione di procedere con il rinnovo. Lui vorrebbe restare, ma Ivan Gazidis ha idee differenti. Perché? Le motivazioni sono diverse. Intanto la carta d’identità. Bonaventura il 22 agosto compirà 31 anni, un’età che non si sposa col progetto che Gazidis vorrà cominciare dalla prossima estate. Il Milan, dunque, punterà ancora di più sui giovani. Carta d’identità che non spaventa però il Toro. Anzi, i granata cercano proprio un giocatore d’esperienza, uno che si prenda in mano il centrocampo e sappia gestire le situazioni che si presentano durante le partite. E Bonaventura ha tutte queste caratteristiche. In più, ribadiamo, sa battere le punizioni e ha un tiro efficace dalla lunga distanza. E il Toro non ha nessun giocatore con queste caratteristiche. Sperava di averle trovate con Simone Verdi, ma le speranze della vigilia si sono arenate e poi dissolte in troppe prestazioni incolori.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Coronavirus, Zaza lancia una raccolta fondi
Guarda il video
Coronavirus, Zaza lancia una raccolta fondi

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...