Tuttosport.com

Toro, Belotti tiratore scelto: a lui le punizioni

0

Zero gol sui calci diretti in porta, Verdi e Baselli infortunati: Longo ha deciso di affidare l'incarico al capitano

Toro, Belotti tiratore scelto: a lui le punizioni
© Marco Canoniero
 Camillo Forte gioved√¨ 18 giugno 2020

TORINO - Aggrappati al Gallo in tutto e per tutto. Per i gol, i recuperi, la corsa, la grinta e adesso anche per i calci piazzati. Senza gli specialisti (si fa per dire, visto che non hanno mai fatto gol) Baselli e Verdi, infortunati, toccherà ad Andrea Belotti calciare le punizioni. In questi giorni di allenamenti al Filadelfia il capitano granata si è esercitato molto a battere le punizioni centrali da lunga distanza. Un tiro forte, un calcio potente alla palla che schizza via a velocità supersonica. Il Gallo non piazza ma cerca la conclusione vincente di forza. Inquadra la porta e... boom. E chissà che non gli riesca qualche giocata spettacolare anche su conclusione da fermo perché adesso, più che mai, c’è bisogno dei suoi gol per vincere le partite e allontanare la paura delle retrocessione. Ricordiamo quando il giocatore sbagliava i rigori e ricordiamo perfettamente quando due estati fa, nel ritiro estivo di Bormio, nel cuore della Valtellina, con davanti la meravigliosa Pista Stelvio famosa per la discesa libera di sci di Coppa del Mondo, il Gallo dopo le pesanti sedute di lavoro si fermava a lungo a calciare dagli ultimi metri. Risultato? Ha sempre fatto gol diventando un cecchino infallibile su rigore. Segno evidente che quando vuole qualcosa, con l’allenamento e l’impegno, oltre all’atteggiamento giusto, riesce sempre a raggiungere risultati importanti. Moreno Longo spera che succeda anche per quanto riguarda questa nuova responsabilità. Sulle punizioni più angolate, dove bisognerà cercare di piazzare il pallone, l’incaricato principale sarà invece Berenguer che, tra l’altro, dovrebbe battere i calci d’angolo. In sua assenza, si prepara Meité. Ecco, sono loro gli altri specialisti designati per i calci da fermo. Hanno provato e riprovato con grandissima concentrazione. La verità è che il Toro deve assolutamente cominciare a sfruttare queste situazioni che sino ad oggi non hanno portato punti. Verdi era stato acquistato anche per questo motivo ma i risultati sono stati deludenti come le sue prestazioni. Il giocatore che avrebbe dovuto far compiere al Toro il salto di qualità ha fatto fare ai granata un notevole salto all’indietro. E adesso si è infortunato, segno evidente che per lui questa stagione è tutta da cancellare. [...]

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna di Tuttosport

Caricamento...