Torino, ora si accelera per i rinnovi: prima Belotti, poi Bremer e Singo

Per il Gallo i confronti con Vagnati sono pressoché quotidiani. Il brasiliano ha dichiarato di volere la Champions, in futuro. A Singo presto un aumento
Torino, ora si accelera per i rinnovi: prima Belotti, poi Bremer e Singo

Subito Belotti e Bremer, poi Singo. Il Toro guarda avanti sperando che il presente, dopo l’ultima campagna acquisti comunque importante anche se i colpi sono arrivati a scoppio ritardato, possa dare qualche soddisfazione in più in modo da poter costruire senza patemi d’animo un futuro importante. Questo è quello che ha fatto capire Davide Vagnati quando ha presentato la coppia Pobega-Pjaca.

Torino, si punta su Zima, Brekalo e Praet

I granata hanno deciso di rivoluzionare, giorno dopo giorno, l’organico senza più puntare su quei giocatori che dovevano far compiere il salto di qualità e, invece, l’hanno condizionata e frenata. Molti di questi sono rimasti ma Juric ha il compito di costruire con forze fresche un Torino che dovrà per forza diventare ambizioso. Per questo si è “investito” su David Zima, 20 anni, difensore dello Slavia e della Nazionale ceca. Ed è pronto (il Toro), tra un anno, a tirare fuori i soldi per Josip Brekalo, 23 anni, attaccante della Nazionale croata e Dennis Praet, 27 anni, centrocampista belga, che sono arrivati solo in prestito ma, per fortuna, con diritto di riscatto. Su Marko Pjaca, 26 anni, si vedrà. […] L’obiettivo del ds è quindi chiaro: prolungare al più presto il contratto di Belotti (scadenza 2022) e Bremer (2023) e aumentare l’ingaggio di Singo che solo qualche mese fa ha firmato sino al 2024 con un’opzione, a favore del Toro, al 2025. Il problema è che in questo mercato l’entourage del giocatore è stato avvicinato da diversi grandi club italiani e stranieri e il timore del Toro è che tra qualche mese l’esterno ivoriano (appena ventenne, quindi giovanissimo e dal largo margine di miglioramento) chieda di essere ceduto. L’intenzione è di coinvolgere il ragazzo nel progetto.

Belotti, riparte il pressing per il rinnovo

Serve poi un’accelerata per Belotti visto che dal prossimo febbraio (2022) potrebbe liberamente firmare per un nuovo club senza che il Toro incassi un solo euro. Da domani, visto che il Gallo ha dovuto saltare la Nazionale per un problema fisico, Davide Vagnati riprenderà il pressing su di lui. Non sarà asfissiante ma, comunque, continuo. Al giocatore è già stato proposto un triennale da 3,3 milioni a stagione più uno di “premio” nel momento in cui metterà la firma. In questo modo il Capitano verrebbe a prendere 3,6 milioni a stagione, una cifra che probabilmente non riuscirebbe a intascare neppure se fosse svincolato. E gli ultimi acquisti potrebbero spingerlo verso il sì. Tutto sarà più facile se il Toro (ri)comincerà a vincere e a salire in classifica.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...