Toro, sospiro di sollievo: esami Belotti ok, parte l'operazione derby

In campo contro la Juve, se il Gallo avrà voglia di stringere i denti senza paura nonostante il contratto in scadenza

Toro, sospiro di sollievo: esami Belotti ok, parte l'operazione derby© LAPRESSE

Speriamo che non ci sia bisogno dell’argano per tirargli su la cresta: per primo dovrà crederci lui, cominciando già ad annusare la Juve. Dovrà crederci innanzi tutto tra una settimana. Quando, presumibilmente dopo un nuovo controllo medico conclusivo, potrà ricevere l’ultima via libera fondamentale per la ripresa degli allenamenti. Nel frattempo, al Gallo han fatto il tagliando. E questa è la notizia, pensando alla diagnosi. In parole povere: nessuna sottovalutazione dell’infortunio da parte dello staff medico del Torino, nessuna microfrattura al perone e nessuna lesione tendinea. Confermate dunque le risultanze ufficializzate il 1° settembre, quando il sito del club parlava di "forte trauma contusivo" alla caviglia destra. Già all’epoca venivano escluse problematiche ben più gravi, con annessa anche una possibile operazione chirurgica. Comunque quell’entrata durissima del difensore argentino Martinez Quarta, nella parte finale della partita contro la Fiorentina, 28 agosto, aveva lasciato il segno: eccome.

Riscossa e show del Torino, la Salernitana di Ribery crolla
Guarda la gallery
Riscossa e show del Torino, la Salernitana di Ribery crolla

Belotti può tornare in campo contro la Juve, ma deve stringere i denti

Toccata e fuga, letteralmente, dal ritiro di Coverciano, con nell’animo il timore esposto dai medici azzurri, appunto di una frattura al perone. Poi, per fortuna, la diagnosi torinese ben più benigna, dopo opportuni esami. E in partenza sembrava che il capitano potesse almeno sedersi in panchina venerdì col Sassuolo, se non addirittura già domenica scorsa contro la Salernitana. Ma il recupero è man mano risultato meno agevole del previsto. Belotti ha ancora male a posare con forza il piede, a correre: figurarsi a calciare. Il dolore lo limita. "Salterà le prossime 3 o 4 partite", annunciava Juric sabato scorso. "Il rinnovo non lo condiziona, piuttosto lo condiziona lo stato fisico, perché Andrea non riesce ancora a correre e ad allenarsi". Occhio al calendario, allora: niente Salernitana, niente Sassuolo, niente Lazio tra due giovedì (il 23), se non al massimo una panchina più che altro “formale”, e punto di domanda per Venezia-Torino, lunedì 27. Quindi, sabato 2 ottobre, il derby. [...] E la scienza ha di nuovo escluso problematiche peggiori. "Belotti continua il suo percorso di riabilitazione a seguito del forte trauma contusivo alla caviglia destra", comunicava ieri il sito del Torino, asetticamente. Si può pensare di rivedere il Gallo almeno in panchina contro il Venezia, tra due settimane. E poi magari anche subito in campo, contro la Juve. Però dipenderà pure dalla sua voglia di stringere i denti senza paura, nella prossima settimana, quando (tocchiamo ferro) riprenderà ad allenarsi.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Torino, buone notizie per Belotti: escluse fratture
Guarda il video
Torino, buone notizie per Belotti: escluse fratture

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...