Toro: Maggiore per il ritiro di Bad Leonfelden

Operazione ben avviata, ma ancora da chiudere: Juric vorrebbe testarlo venerdì 15 contro l'Eintracht. Intanto Vagnati va avanti a trattare con l'Inter per Casadei
Toro: Maggiore per il ritiro di Bad Leonfelden© LAPRESSE

TORINO - Trovare l’intesa con lo Spezia in tempo per condurre Giulio Maggiore nella prima fase del ritiro austriaco: questo l’obiettivo del direttore dell’area tecnica Vagnati in riferimento al centrocampista. I confronti con l’uomo mercato dei bianchi Pecini è costante, l’accordo non lontano. Maggiore è valutato 5 milioni, metà dei quali sarebbero coperti cash e metà attraverso la cessione del cartellino di Linetty (al pacchetto va aggiunto un milione di bonus). Con il Torino che andrebbe a contribuire all’ingaggio del polacco fino al 2024 (900 mila euro annui: 1,8 milioni totali). Più avanti, quando cioè i granata avranno rinforzato le corsie attualmente troppo scoperte, allo Spezia potrebbe andare anche Seck (in prestito). Intanto prosegue la trattativa per Cesare Casadei, il talento che ha sorpreso in positivo nell’ultima stagione con la Primavera dell’Inter, e che Vagnati vuole portare a Torino nell’ambito dell’operazione destinata a condurre Bremer a Milano. Tornando a Maggiore, se l’affare sarà definito entro domenica e prevedendo le visite mediche nella giornata di lunedì, si potrebbe immaginare il suo primo allenamento agli ordini di Juric martedì a Bad Leonfelden. Con lo spezzino che in tal caso potrà quindi fare il suo esordio nel Torino venerdì 15 contro l’Eintracht Francoforte.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...