Cairo, sospiro di sollievo: ora via Bremer per prendere Laurienté, Praet ecc...

Il Torino respira: il presidente Cairo si accorda con il fondo americano Blackstone. Ma il mercato è fermo finché non si cederà il brasiliano: richiesta da 40-50 milioni da parte del patron granata
Cairo, sospiro di sollievo: ora via Bremer per prendere Laurienté, Praet ecc...

TORINO - Urbano Cairo tira un sospiro di sollievo. E di conseguenza anche il Torino. L’accordo con il fondo Blackstone, infatti, regala un futuro più sereno. E anche il mercato granata adesso potrebbe svoltare. Ne parliamo con Marco Bonetto dalla redazione di Tuttosport: «La Rcs risarcirà il fondo Usa con 60 milioni e pagherà i 10 di spese legali. E così la querelle andrà agli archivi e non sarà più una spada di damocle sull’avvenire del patron e delle sue società. Ma per sbloccare le trattative granata serve altro: ovvero, la vendita del brasiliano Bremer. Cairo vuole una cifra tra i 40-50 milioni, l’Inter c’è e anche la Juve, ma non solo. E quando il centrale sarà ceduto, allora il ds Vagnati, che è in Austria da Juric, potrà portare a casa quegli otto colpi chiesti dall’allenatore. Prima, però, occorre che si sblocchi la situazione di Bremer. La speranza - anche dei tifosi - è che nel frattempo gli obiettivi granata, da Praet a Laurienté, non si accasino altrove». 

Toro, tutto dipende dalla cessione di Bremer
Guarda il video
Toro, tutto dipende dalla cessione di Bremer

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...