Lazaro, parla l'agente Hagmayr: "Il Toro è la Champions"

Il rappresentante del giocatore sottolinea la felicità del suo assistito dopo la firma con i granata: "Lo volevano in tanti: ha scelto convinto dal club e da Juric"
Lazaro, parla l'agente Hagmayr: "Il Toro è la Champions"

La voglia di affermarsi in Serie A. Di mostrare quelle doti che nemmeno tanto tempo fa gli erano valse gli elogi e gli interessi di mezza Europa. Un affare lampo, che poi tanto lampo in realtà non è stato. Valentino Lazaro sbarca a Torino con il desiderio e la consapevolezza di poter lasciare il segno. Per conquistare una piazza non semplice, per la quale però è un orgoglio battersi sul rettangolo verde di gioco. Max Hagmayr, l’agente storico del calciatore, sottolinea fin da subito la felicità del suo assistito dopo la firma con i granata: «È molto contento. Vuole giocare il più possibile. E il Torino è un’ottima società, oltre che un club storico. Avrà buone possibilità per far vedere chi sia e mostrare le proprie qualità».

Si è parlato di una contrattazione velocissima, chiusa in pochissimo tempo. Ma forse non è così. Lei quando ha iniziato a parlare col Torino per portare Lazaro in granata?

«Circa quattro mesi fa. Tino era al Benfica, ma non sapevamo se sarebbe rimasto o meno. Io ho il compito di seguire il mio assistito, quindi dovevamo guardarci intorno per vagliare altre possibilità. Abbiamo parlato con svariati club, tra cui il Torino. È stato importante per capire come i granata fossero la miglior soluzione possibile. Come il fatto che Lazaro apprezzi particolarmente Juric come allenatore».

E Juric apprezza Lazaro.

«Certamente. Tino prima di dire di sì al trasferimento ha parlato con l’allenatore. Hanno avuto una conversazione significativa, il cui il tecnico ha mostrato di avere fiducia in Lazaro e nelle sue capacità. Questo ovviamente è stato molto importante. Devo però aggiungere che anche Vagnati lo è stato in questo trasferimento. Siamo stati in contatto continuo con lui, si è instaurato subito un ottimo feeling. Anche lui apprezza molto Lazaro, ha fatto un ottimo lavoro».

Tino si è trasferito in prestito con diritto di riscatto. Perché avete scelto questa formula quando prima avevate detto che puntavate a una cessione definitiva?

«Si deve vedere cosa il calciomercato offra ai calciatori e ai club. È un fatto che questa finestra di mercato è difficoltosa per i giocatori, ma anche per le società. Per noi firmare per il Torino, per un club con grande tradizione, era la scelta giusta. Ci sarà poi la possibilità per i granata di acquistare definitivamente il cartellino dell’atleta. Vedremo quello che accadrà, a oggi le impressioni sono più che positive».

Valentino farà di tutto per ottenere la riconferma.

«Questa è l’idea condivisa, che ovviamente diventa l’obiettivo di Lazaro: Tino sicuramente proverà a dare il meglio di sè».

Non giocherà la Champions League, solo la Serie A.

«Pazienza, l’importante per Tino è scendere in campo con continuità. Conosciamo il calore dei tifosi granata, vorrà ricambiare il loro affetto. L’importante è fare un buon lavoro e aiutare la squadra a raggiungere i target stabiliti».

Toro, Radonjic e Lazaro sprint: sabato c'è la Coppa Italia
Guarda il video
Toro, Radonjic e Lazaro sprint: sabato c'è la Coppa Italia

Può puntare ad essere uno dei migliori laterali destro della A?

«Tino può giocare in due/tre posizioni diverse, deciderà Juric dove schierarlo».

Non aveva mai pensato di giocarsi le sue possibilità a Milano?

«L’Inter è sempre qualcosa di speciale per Valentino, ma se i nerazzurri hanno deciso in modo diverso, si deve accettare tale disposizione. Ora guardiamo avanti. Lazaro sta già pensando a come dare il massimo per il Torino».

Ha scelto la maglia numero 19.

«In Nazionale normalmente veste la maglia numero 22. So che ama particolarmente il 19, è un numero a cui è legato da tempo: ecco quindi il motivo della decisione presa».

Sarebbe potuto andare in qualche altro club?

«Su di lui c’era un’altra squadra in Italia. Ma pure qualcosa in Germania e in Francia. Lui però voleva mettersi alla prova in Serie A. Il Torino ci ha particolarmente impressionato. È la migliore opzione per lui, vedrete».

Torino, è il giorno di Lazaro: visite e presentazione
Guarda la gallery
Torino, è il giorno di Lazaro: visite e presentazione

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...