Torino-Udinese, Juric: "Sto iniziando a provare le stesse sensazioni di Crotone e Verona"

Le parole del tecnico granata: "Qui si sta creando un grande gruppo. Karamoh splendido, Ricci di alto livello",
Torino-Udinese, Juric: "Sto iniziando a provare le stesse sensazioni di Crotone e Verona"© Getty Images

TORINO - "È una vittoria importantissima. Vedevo i ragazzi dare tutto nonostante fosse la terza partita in sette giorni, non hanno mollato mai, anche nei momenti finali di sofferenza, anche se avremmo potuto fare il 2-0. Li vedevo proprio carichi, che erano dentro e la volevano portare a casa. Anche in panchina si respirava questo ed è stata una bellissima vittoria". Il tecnico del Torino Ivan Juric ha commentato il successo di misura contro l'Udinese dell'ex Sottil ai microfoni di Dazn: "Spero che Aina possa trovare continuità, perché prima dell'infortunio era il suo miglior momento da quando è a Torino, perché giocava veramente bene e oggi nel secondo tempo ha fatto molto meglio. Karamoh è un ragazzo splendido. In tutto questo periodo in cui vedevo di più Vlasic o Radonjic in quella posizione, questo ragazzo non ha mai mollato, si è allenato sempre bene e mi ha dimostrato che ci sta e che lo devo guardare di più. A Firenze era entrato benissimo, oggi ha fatto gol... Ha caratteristiche un po' diverse dagli altri, ma penso possa darci tanto".

Djidji mascherato in Torino-Udinese: la frattura al naso non lo ferma!
Guarda la gallery
Djidji mascherato in Torino-Udinese: la frattura al naso non lo ferma!

Juric: "A Torino come Crotone e Verona". Su Ricci e Schuurs...

"L'amore per il gruppo?  Qui a Torino, non in tutti i gruppi... Anche a Crotone e Verona ho trovato bei gruppi, in cui c'era un'intimità unica, c'era amicizia vera e adesso dopo un anno e mezzo inizio a sentire anche qui quelle stesse sensazioni. Non c'è solo un rapporto allenatore-giocatore, c'è di più, penso ai vari Buongiorno, Linetty, Ricci, sanno chiedere scusa e ci si sente bene l'un con l'altro. I ragazzi mi stanno dimostrando volontà, la voglia di non mollare mai e oggi di nuovo mi hanno dimostrato attaccamento. L'Europa? Non ci penso, dobbiamo crescere a livello di gioco. Oggi molto bene il primo tempo e a tratti il secondo, dobbiamo recuperare tutti i calciatori e cercare di affrontare le partite con questo spirito o con quello di Firenze, dove abbiamo trovato un avversario più forte. Ma con questo spirito e questa voglia possiamo toglierci grandi soddisfazioni, poi vedremo dove saremo. Grande partita di Ricci? Assolutamente, da un paio di mesi lo vedo molto più completo, ora riesce anche a fare gol, s'inserisce, ruba palloni, legge bene la partita, sta diventando un giocatore importante. È la terza partita che fa in una settimana e le ha fatte tutte e tre a livelli molto alti. Schuurs? Con lui ero molto esigente all'inizio, ha subito tanto, ma non ha mai mollato, si è sempre messo a disposizione, cercando di migliorare, vedendo tanti filmati e anche oggi ha fatto una grandissima partita", conclude Juric.

Il Toro ha una missione: centrare l'Europa
Guarda il video
Il Toro ha una missione: centrare l'Europa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...