Torino, allarme difesa per la Juve: come sta Sazonov e le scelte di Juric

Difficile il recupero del georgiano, uscito in lacrime dal campo nel corso della sfida pareggiata contro il Verona
Torino, allarme difesa per la Juve: come sta Sazonov e le scelte di Juric© /Agenzia Aldo Liverani Sas

La maledizione del derby. O se non è propriamente una maledizione poco ci manca. Dopo aver già perso Alessandro Buongiorno per quasi un mese, il Toro dovrà fare a meno di un altro difensore. In vista della stracittadina di sabato non è esattamente la notizia che Ivan Juric sperava di ricevere. Saba Sazonov, al 20' della sfi da contro il Verona, inizia a dare i primi segnali di cedimento. La sua gara dura ancora sette minuti, poi il georgiano alza bandiera bianca. Sconsolato, scuote la testa. E fa intravedere anche qualche lacrima: il nervosismo era persino più grande del dolore. Sostituito da Adrien Tameze dopo aver accusato un problema al piede destro, Sazonov rischia seriamente di non prendere parte al match contro la Juventus.

Torino, la situazione degli infortunati

Le parole di Juric in conferenza stampa aprono un piccolo spiraglio, ma realisticamente l'ex Dinamo Mosca non ci sarà: «Valuteremo le sue condizioni in settimana». Il Toro, che ha già svolto i primi accertamenti, esclude fratture ossee. Il ragazzo è stato accompagnato in ospedale per eff ettuare delle lastre, che non hanno evidenziato problemi. Potrebbe trattarsi solo di un evento traumatico, ma il tempo in vista del derby incalza. Per questo il recupero appare diffi cile. In questo momento, la difesa vive una fase di emergenza cauta. David Zima è tornato fra i convocati per la gara col Verona («così gli ho dato una spinta morale», ha spiegato Juric in conferenza), ma naturalmente non è ancora al meglio. Koffi Djidji ha appena iniziato la fase di riabilitazione, mentre Buongiorno è ai box per una lesione di primo grado al muscolo lungo adduttore destro.

Torino, chi con la Juventus?

Così per la gara contro la Juventus si candida Tameze, promosso nel ruolo di braccetto alla destra di Schuurs. Ma l’arretramento del francese sguarnisce Juric di una pedina che all’Allianz Stadium, in mezzo al campo, avrebbe fatto molto comodo ai granata. Il pacchetto arretrato, fra le alternative, conta ancora il giovane N’Guessan. Anche in attacco c’è qualche problema, che riguarda la condizione fi sica di Pietro Pellegri. Non disponibile contro il Verona a causa di una soff erenza al muscolo adduttore sinistro. Un fastidio che sarà monitorato nelle prossime ore, la cui entità è ancora da valutare. Il Toro spera di poterlo recuperare per una partita che sarà diffi cilissima, contro una Juventus che nell’era Cairo è una maledizione per i granata. Al pari dei guai in difesa, reparto oggi baciato dalla malasorte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...