Tuttosport.com

Torino: testa alla Fiorentina, poi Torreira e Ferrari

0

I granata concentrati sull’esordio di sabato prima di tornare all’assalto del regista (occhio alla Roma) e del difensore

Torino: testa alla Fiorentina, poi Torreira e Ferrari
Torreira© Getty Images
 Alessandro Baretti giovedì 17 settembre 2020

TORINO - Dopodomani scatterà il via al campionato, inaugurato dal Torino in trasferta al Franchi per affrontare la Fiorentina. I granata sono quindi concentrati sul campo, anche perché l’eventuale arrivo di un altro giocatore entro 48 ore, comunque remoto in base a quanto verificato ieri, difficilmente consentirebbe a Giampaolo di impiegare il giocatore medesimo. I discorsi per il mercato in entrata, da completare almeno con un difensore centrale, un regista e un trequartista, proseguono anche in queste ore, ma saranno reintensificati da domenica, quando cioè sarà andato in archivio il primo appuntamento stagionale. Due gli argomenti principali che il ds Vagnati si troverà a riaffrontare con la determinazione di chiudere.

Affare Torino-Torreira: Cairo gioca la carta di bonus e presenze

Torino, ecco Murru: visite mediche per l'esterno

La trattativa per Torreira

Entrambi giocatori che il Toro vuole fortemente, ma che restano non semplici da agganciare. Il primo è sempre Lucas Torreira: il tira e molla con l’Arsenal sulla modalità del pagamento dei 24 milioni di euro richiesti dai Gunners rischia di costare molto caro, ai granata. La Roma, che recentemente si era un po’ defilata, è pronta a infilarsi nella trattativa per bruciare la concorrenza di Cairo e Vagnati e consegnare l’uruguaiano a Fonseca. E sarebbe una cocente beffa, per un club che ha da tempo in mano il centrocampista. Il quale ha espresso gradimento a fronte della proposta granata, per il sudamericano intrigante anche e soprattutto alla luce della presenza in panchina del suo ex tecnico Giampaolo. E anche gli sgravi fiscali di cui godrebbe il Torino nel pagamento dell’ingaggio di Torreira, sembravano aprire a una prossima chiusura dell’affare. Che, sia chiaro, rimane caldo, ma non pressoché sicuro come fino a pochi giorni fa. I paletti fin qui alzati da Cairo, orientato a investire sì 24 milioni, ma in più rate e condizionati al raggiungimento di determinati obiettivi, non convincono l’Arsenal, e appunto rimettono in gioco la Roma, che per Torreira potrebbe inserire il pari ruolo Diawara, o anche puntare all’acquisizione del cartellino senza dare in cambio contropartite tecniche.

Le alternative

In tal modo i granata, passato Biglia in Turchia, al Karagumruk, dovrebbero lavorare di fantasia (magari virando sullo stesso Diawara), o puntare dritti su Fausto Vera, il 20enne di ottime speranze di proprietà dell’Argentinos Juniors valutato 10 milioni. Un bel risparmio, 14 milioni [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Caricamento...