Tuttosport.com

Serie A Udinese, Nicola: «Uno contro uno è difficile fermare Gervinho»
© Getty Images
0

Serie A Udinese, Nicola: «Uno contro uno è difficile fermare Gervinho»

Il tecnico bianconero: «Mi sarebbe andato stretto pure il pareggio, abbiamo giocato molto bene. Le partite non si vincono con i big data»

sabato 19 gennaio 2019

UDINE - L'1-2 della Dacia Arena contro il Parma non va giù al tecnico dell'Udinese Davide Nicola: "Anche il pareggio non mi avrebbe soddisfatto come risultato perché abbiamo giocato molto bene. Si vede che c’è stato un grande lavoro dietro che è stato assimilato dai giocatori. Dobbiamo migliorare in alcuni dettagli come imparare a liberarci della palla nei tempi giusti".

L'ANALISI - "Non siamo stati molto abili nel caso del secondo gol, perché nonostante due uomini a marcare non siamo stati bravi nella copertura, quando metti uno contro uno Gervinho è difficile fermarlo, abbiamo rischiato anche il rosso con Fofana. Abbiamo avuto un’ottima gestione della palla, purtroppo abbiamo sbagliato in due episodi, ma non nella gestione della palla. Questa partita è la dimostrazione che non servono solo i big data per vincere, non c'è un numero che ci condanni eppure abbiamo perso". Nicola poi commenta i suoi cambi: "Con l’ingresso di Balic il centrocampo ovviamente è cambiato, perchè Lasagna non può fare il lavoro di Okaka e ho dovuto chiedere a Fofana di alzarsi di più. Il Parma ha tenuto le linee strette, poi spesso ci siamo trovati in un tre contro tre contro il tridente ducale".

I SINGOLI - "In alcune situazioni non siamo stati molto abili a liberarci della palla in fase di smarcamento, poi bisogna considerare anche che mancava un giocatore come Mandragora - prosegue Nicola -, Behrami chiaramente ha fatto il suo ruolo con altre caratteristiche, doveva più tamponare il portatore di palla avversario". In attacco Okaka ha fatto il suo, segnando il gol dell'1-1 provvisorio: "Stefano veniva da sei mesi di inattività, quindi chiaramente  non poteva fare tutti e 90 i minuti, a un certo punto quindi quando non ne aveva più ha chiesto il cambio"

UDINESE-PARMA 1-2: NUMERI E STATISTICHE

Serie A Udinese nicola parma Okaka fofana

Commenti