Tuttosport.com

Dalla Spagna: "Udinese decaduta per colpa del Watford"

0

I Pozzo dal 2015 in poi hanno investito per il club inglese più del doppio rispetto a quanto fatto per i friulani

Dalla Spagna:
© FOTO FEDERICO GAETANO-AG ALDO LI
sabato 14 marzo 2020

UDINE - "Mundo Deportivo", autorevole giornale sportivo catalano, fa il punto della situazione in casa Udinese: il club di proprietà dei Pozzo è passato "dalla lotta per i posti in Champions League nel 2012/13, alla lotta per non retrocedere dal 13/14". Da quando il Watford, club inglese acquistato dagli imprenditori friulani nel 2012, è salito in Premier League nel 2015, "ha catturato tutta l'attenzione di Giampaolo (Pozzo, ndr)". Pablo Planas, autore dell'articolo, continua: "Se prima Alexis Sánchez, Juan Cuadrado o Samir Handanovic arrivavano a Udine molto giovani e con l'ambizione di diventare bandiere in Europa, ora questi giocatori vengono a Watford". Il modello societario dell'Udinese non è cambiato: "È un club di vendita, in cui i giovani diventano più costosi di quanto non fossero prima. L'unica differenza è che, con il filtro Watford, ciò che arriva è di qualità scadente e, quindi, non emerge e, se ci riesce, il prezzo è molto più basso. Per fare un paio di esempi, Richarlison e Doucouré , ai loro tempi, avrebbero chiaramente indossato la maglia dell'Udinese".

Il segnale lampante di come ora il giocattolo preferito dei Pozzo sia il club giallonero della città alle porte di Londra è dato dal denaro investito in entrambi i club a partire dal 2015: 125 milioni di euro per i bianconeri, 303 per il club inglese, più del doppio. "Naturalmente, i giocatori dell'udinese non hanno smesso di essere ceduti. Fino a un totale di 197 milioni ottenuti in vendite da giocatori come Roberto Pereyra (15 milioni), Muriel (12), Meret (22), Jantko (14.5), Zielinski (15.6), Allan (11.5) o Bruno Fernandes (6)"

Udinese Pozzo Watford Serie A Premier League

Caricamento...