Udinese, Gotti: "Viola in vantaggio: due giorni di riposo in più"

Il tecnico analizza la Fiorentina, prossima avversaria: "Squadra aggressiva e con qualità"

Udinese, Gotti: "Viola in vantaggio: due giorni di riposo in più"© LAPRESSE

UDINE - Giorno di vigilia per Luca Gotti. Domenica la sua Udinese affronterà un avversario difficile come la Fiorentina di Italiano, a pochi giorni da un altro scontro durissimo con la Roma: "Da questo punto di vista - ha spiegato il tecnico friulano a Udinese TV - in maniera inconsapevole, ci troviamo nella settimana con l'infrasettimanale dove abbiamo giocato il posticipo e, quindi, con tre gare in sei giorni. Sappiamo che la terza gara, normalmente, è quella che fa arrivare la fatica e l'aspetto fisico può diventare determinante. Chi ha compilato il calendario, ha dato un bel vantaggio alla Fiorentina che ha avuto due giorni in più per preparare la partita e questo mi fa anche riflettere su diverse rotazioni da utilizzare per avere più energia possibile. Mi aspetto una partita con una Fiorentina estremamente aggressiva come ha dimostrato in queste prime partite per lunghi tratti di tutte le gare e con giocatori di qualità".

La Roma torna a vincere grazie ad Abraham. Mourinho è quarto
Guarda la gallery
La Roma torna a vincere grazie ad Abraham. Mourinho è quarto

"Il nostro obiettivo è far crescere i giovani"

Per far fronte alle difficoltà della partita con la Fiorentina, Gotti ha una sola ricetta possibile: "Servirà la capacità di mettere in campo le nostre qualità e di farlo con toni agonistici alti. Mi aspetto che ogni partita - prosegue il tecnico bianconero - ci metta nelle condizioni di imparare dagli errori e dalle cose che non sono andate e che ci dia delle letture sempre migliori, senza intaccare la voglia di migliorare e di innalzare il nostro livello e le nostre consapevolezze". Soprattutto per una rosa giovane come quella dell'Udinese "imparare" deve essere la parola d'ordine: "L'idea è cercare di leggere i momenti per mettere i ragazzi nelle condizioni migliori per esprimere le loro qualità . Non è sempre facile individuare il percorso e il timing giusto - ammette Gotti - in base alle esigenza della squadra. Di sicuro, vogliamo prendere questa direzione e di raccogliere via via il meglio da questi ragazzi, con la consapevolezza che non basta fare bene mezz'ora per aver stabilito un livello di riferimento".

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...