Tuttosport.com

Verona, senti Juric:
© www.imagephotoagency.it
0

Verona, senti Juric: "Il Cagliari vince anche quando soffre"

Il tecnico gialloblù: "Lucidità sotto porta? Per attaccanti che segnino sempre devi pagare cinquanta milioni. Ma sono contento di come si stanno muovendo i miei giocatori. Verre? Si è inserito bene e può crescere molto"

venerdì 27 settembre 2019

VERONA - Il Verona di Ivan Juric, dopo il pareggio a reti inviolate contro l'Udinese di martedì, si prepara a scendere in campo contro il Cagliari alla Sardegna Arena. Il tecnico dei gialloblù inizia così la conferenza stampa: "Se mi girano le scatole per le ultime partite? Non troppo, il calcio è così. Mi concentro sulle prestazioni, c'è dispiacere ma rimane una sensazione positiva, la squadra c'è. Spero di migliorare, che arrivino i punti e la fortuna. Lecce e Brescia? Giocano bene, i loro punti sono meritati. Dobbiamo lavorare perché ci sono giovani che non hanno esperienza, possono essere più lucidi. Quando arrivi sotto porta vuol dire che l'esecuzione è giusta. Poi se vuoi attaccanti che segnino sempre devi pagare cinquanta milioni. Ma sono contento di come si stanno muovendo". Sulle condizioni di Di Carmine e Pazzini: "Giampaolo ha segnato poco in A negli ultimi anni, non credo risolverà i problemi. Lo userò, se sento che può darci qualcosa in più lo uso. A quell'età non perdi la corsa, ma la forza, il tiro e altre cose. Samuel non sembra abbia recuperato dalla botta, penso che non sarà pronto per il Cagliari".

"Cagliari? Se siamo al 100% possiamo battagliare con tutti"

Nel primo tempo contro l'Udinese, gli scaligeri si sono dimostrati più attendisti che nella ripresa, quando hanno messo sotto i friulani: "Penso sia stato giusto, loro hanno preparato la partita giocando molto più in avanti all'inizio, con la velocità di Lasagna. Noi abbiamo concesso più palleggio e mi andava bene, nella ripresa mi son preso un rischio e i giocatori sono stati fantastici". Se Musso non avesse fatto il fenomeno su Stepinski i punti sarebbero stati 3: "Mariusz ha fatto un grande movimento e ha colpito bene, con una parata così non posso definirlo gol sbagliato". Sulla condizione atletica dei suoi: "Se non siamo al 100% non siamo competitivi. Se lo siamo, concentrati e tosti, allora siamo competitivi. Possiamo migliorare come gruppo e individualmente". Ora la trasferta in Sardegna, contro una squadra che in estate ha investito molto: "Non parlo molto degli altri. Affrontiamo tutti a viso aperto, se siamo al 100% possiamo battagliare con tutti. Il Cagliari sta facendo benissimo: vince anche quando soffre, significa che ha qualità". Sui possibili cambi nella formazione: "Li sto conoscendo un po', non so come recuperano i ragazzo. Zaccagni non aveva recuperato benissimo, correva ma non aveva esplosività. Può essere stato un mio errore, li devo conoscere per capire quanto impiegano a recuperare. Il tecnico croato si dilunga poi sui singoli calciatori: "Verre si è inserito bene. Ha grandissime doti, i margini di miglioramento ci sono. Se continua a lavorare così può crescere molto. Dawidowicz confermato? Ci sto pensando, non era facile fare una prestazione così dopo un mese che non giocava. Anche Rrahmani sta facendo bene. Bocchetti può rientrare settimana prossima. Stepinski ha fatto bene con l'Udinese, ha caratteristiche precise e so cosa può dare. Sono contento di quello che ha fatto".

Serie A Verona Cagliari Juric

Caricamento...