Tuttosport.com

Verona, Juric sul Coronavirus: "Tutto ridicolo, non c'è coerenza"

0

Il tecnico scaligero: "Prima si gioca, poi no: non è normale. Contro la Sampdoria siamo stati superficiali e poco concreti, potevamo ammazzare la partita, ma non l'abbiamo fatto"

Verona, Juric sul Coronavirus:
© Getty Images
domenica 8 marzo 2020

GENOVA -Ivan Juric, dopo aver visto il suo Verona perdere in trasferta contro la Sampdoria, commenta a Sky: "Tante occasioni non sfruttate dopo il vantaggio, oggi non ho visto abbastanza fame di vincere. Non ci sono alibi - spiega il tecnico croato a Sky -. Sono contento della prestazione, ma nel calcio sono decisivi gli episodi e non siamo stati bravi, regalando il rigore e concedendo errori banali. Siamo stati superficiali e poco concreti, potevamo ammazzare la partita, ma non l'abbiamo fatto".

"Quagliarella? Non penso ad altri giocatori, noi siamo una squadra data da tutti per retrocessa, ma i ragazzi sono stati fenomenali e dobbiamo ringraziarli". Poi il commento sulle polemiche tra Spadafora e Lega Serie A sulla sospensione del campionato: "Sono sincero, è tutto ridicolo, non è normale. Prima si gioca, poi no, stiamo lontani un metro ma in campo ci difendiamo tutti attaccati: è importante la coerenza, che però ora non c'è" ha detto Juric.

Serie A Verona Juric Sampdoria spadafora Coronavirus

Caricamento...