Verona, Tudor: "Futuro? Resto se ci saranno i presupposti"

Il tecnico: "Non posso dire né sì e né no adesso. Me lo devo sentire io se sarà giusto continuare"
Verona, Tudor: "Futuro? Resto se ci saranno i presupposti"© Getty Images

ROMA -  Igor Tudor, allenatore del Verona, ha parlato così dopo l'ultima gara di campionato, contro la Lazio: "Posso valutare la stagione dando un 10 a tutti, dai ragazzi alla Società. Volevamo onorare il campionato fino alla fine e anche questa sera ci siamo riusciti, facendo un'ottima prestazione contro una squadra forte come la Lazio e guadagnando un buon punto - ha dichiarato - Sono orgoglioso dei ragazzi e del campionato che abbiamo fatto: siamo stati fantastici dalla prima all'ultima partita. Ho allenato un gruppo dedito al sacrificio, con molta voglia di lavorare e migliorare. Penso che il mestiere dell'allenatore sia quello di indicare la strada ai propri calciatori, ma poi sono loro a fare la differenza: io sono stato fortunato ad aver avuto l'opportunità di allenare per tutta la stagione un grande gruppo, fatto di ragazzi seri e con qualit. La mia miglior stagione da allenatore? Penso di aver trovato a Verona un Club serio e organizzato, nel quale persone capaci come il Presidente ed il Direttore Sportivo mi hanno permesso di lavorare sempre bene e con serenità, mettendomi a disposizione una 'rosa' di giocatori forti e di qualità".

Futuro? Ora non posso dire nè sì né no

"Il futuro? Ne riparleremo con tranquillità nei prossimi giorni e ci confronteremo insieme. Dovremo rivederci con Setti e vedere se ci sono i presupposti per continuare insieme. Non posso dire né sì e né no adesso. Me lo devo sentire io se sarà giusto continuare, così come il presidente", ha concluso Tudor.

Lazio-Verona, è 3-3: pari spettacolo all'Olimpico
Guarda la gallery
Lazio-Verona, è 3-3: pari spettacolo all'Olimpico

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...