Tuttosport.com

Serie B, Livorno-Verona 0-0: in Toscana termina a reti inviolate. Cremonese-Carpi: 1-2
© LAPRESSE
0

Serie B, Livorno-Verona 0-0: in Toscana termina a reti inviolate. Cremonese-Carpi: 1-2

Breda ferma la corsa di Grosso. I biancorossi, invece, vincono nonostante l'uomo in meno grazie a Pachonik e Jelenic

sabato 22 dicembre 2018

LIVORNO - Il Verona non va oltre lo 0-0 a Livorno, con Breda che ferma la squadra di Grosso e guadagna un punto importante per la salvezza. Dopo una prima fase di studio, sono i padroni di casa a farsi vedere per primi. Siamo al 16' quando Diamanti stoppa e tira con il suo sinistro, ma il pallone termina di poco a lato della porta difesa da Silvestri. Al 21' la risposta degli scaligeri con la conclusione dai 35 metri di Almici, prima respinta da Mazzoni e poi allontanata dalla difesa. Al 29' ancora Verona avanti, ma il tiro di Danzi viene deviato sopra la traversa dal compagno Lee. Senza altre occasioni degne di nota, il primo tempo si chiude a reti inviolate. Nella ripresa è il Livorno a partire con il piede premuto sull'acceleratore, confezionando la prima occasione con Murilo che, dopo aver raccolto la ribattuta di Silvestri sul tiro di Raicevic, manda alto da buona posizione. I labronici continuano il forcing e vanno vicini al gol al 63', ma il tiro-cross di Valiani accarezza la traversa e termina sul fondo. Neanche la girandola di cambi smuove la situazione, con la gara che rimane bloccata sullo 0-0 fino al termine. Ai punti, in verità, avrebbero meritato qualcosa in più i padroni di casa. Il Verona ottiene il suo quarto risultato utile consecutivo attestandosi a quota 26. Il Livorno, ora a 11 punti, rimane attaccato al treno salvezza.

LIVORNO-VERONA 0-0: NUMERI E STATISTICHE

CREMONA - Vittoria pesante per il Carpi, che batte 3-1 la Cremonese in dieci uomini. Le prime occasioni capitano sui piedi dei grigiorosso: prima al 6', con il cross di Mogos non trattenuto da Colombi e poi allontanato a fatica dalla retroguardia ospite, poi 2' con Paulinho che però non riesce dare potenza al suo colpo di testa. Al 29' ancora Cremonese pericolosa, con il tiro di Castagnetti che esce di un soffio vicino al palo. Per il primo acuto del Carpi bisogna attendere il 36', quando Paulinho sbaglia il retropassaggio servendo Machach: il numero 27 ospite percorre 50 metri palla al piede, ma arriva stremato davanti a Ravaglia che si distende e allontana. È il prologo al gol del vantaggio che arriva al 43'. Pachonik scocca un sinistro al volo chirurgico su calcio d'angolo che non lascia scampo a Ravaglia: 0-1 Carpi. La rete chiude di fatto la prima frazione di gioco. Nella ripresa, al 58', gli ospiti rimangono in dieci uomini: espulso Sabbione dopo una gomitata a Paulinho. La Cremonese sfiora il pari al 66' con Arini, ma Colombi è davvero miracoloso nella respinta. Il pareggio, però, arriverà poco dopo. È il 69' quando Paulinho insacca di testa il traversone di Carretta, 1-1 Cremonese. I padroni di casa continuano il forcing e creano due palle gol con Piccolo, ma entrambe le conclusioni terminano a lato di poco. Nonostante l'uomo in meno, gli ospiti trovano il clamoroso nuovo vantaggio. Contropiede perfetto dei biancorossi con Arrighini che pesca Jelenic, il numero 20 non sbaglia a tu per tu con Ravaglia: 1-2 Carpi. La Cremonese pressa alla ricerca del pareggio, ma l'ultima occasione è ancora per gli ospiti, al 90', con Ravaglia reattivo sulla conclusione di Jelenic. Il Carpi espugna lo Zini ottenendo la seconda vittoria consecutiva e portandosi a quota 16. Ferma a 19 la Cremonese

CREMONESE-CARPI 1-2: NUMERI E STATISTICHE

Serie B Livorno Verona cremonese Carpi

Commenti