Tuttosport.com

Serie B: poker Cittadella al Livorno. Vincono anche Foggia e Carpi
© LAPRESSE
0

Serie B: poker Cittadella al Livorno. Vincono anche Foggia e Carpi

Al Tombolato i veneti superano la squadra di Breda con un pesante 4-0. Alla compagine pugliese, invece, basta una rete del suo bomber che non segnava allo Zaccheria da dicembre

sabato 6 aprile 2019

TORINO - Nella 32a giornata del campionato cadetto vittorie importanti in zona retrocessione per Carpi e Foggia rispettivamente su Padova e Spezia. Il Cittadella davanti al proprio pubblico rifila un poker al Livorno

REMUNTADA CARPI - Al Cabassi primo tempo intenso. Al 12' gli ex di turno Lollo e Mbakogu confezionano il vantaggio del Padova con il centravanti nigeriano che supera con un bel diagonale Piscitelli. I padroni di casa subiscono il colpo e rischiano di subire il raddoppio ma la conclusione di Calvano dalla distanza è velleitaria. Al 18' Baraye trova il 2-0 ma l'arbitro annulla per fuorigioco attivo di Mbakogu. Un minuto più tardi proprio l'attaccante nigeriano ha la chance di raddoppiare ma Piscitelli tiene in vita i suoi in qualche modo. La squadra di casa entra finalmente in partita nella seconda parte della prima frazione e va vicina al pari prima con la botta della distanza di Concas e poi con il colpo di testa di Arrighini neutralizzato con qualche difficoltà da Minelli. Sul tramonto della prima frazione il portiere dei falconi si rende protagonista di due splendide parate salva risultato. E al 42' con una botta da fuori Fabio Concas pareggia i conti. Ritmi alti anche nella ripresa ma il protagonista assoluto resta il portiere dei padroni di casa che nel giro di sessanta secondi, intorno al quarto d'ora, ferma Mbakogu, Pulzetti e Baraye. Gol mangiati, gol subito. È il 78' quando Arrighini, che non segnava in casa da settembre davanti ai propri tifosi, supera Minelli con un piatto destro. Il Carpi con questa vittoria supera in classifica il Padova e vola al penultimo posto con 25 punti. 

Carpi-Padova: tabellino e statistiche

SUPER MONCINI - La partita si accende al 19' con Dainelli che si fa rubare il pallone al limite dell'area da Moncini che serve Schenetti, il centrocampista dei veneti tenta la botta di prima intenzione ma colpisce il palo. Il numero 7 granata ci riprova più tardi, al 34', ma da posizione centrale non riesce ad inquadrare lo specchio di porta difeso da Zima. I padroni di casa spingono e trovano il meritato vantaggio al 38' con Finotto bravo a sfruttare l'assist di tacco di Settembrini. La risposta del Livorno è sui piede di Di Gennaro che sugli sviluppi di un calcio di punizione centra la traversa. La ripresa inizia con l'espulsione del livornese Porcino al 48'. I padroni di casa sfruttano subito la superiorità con Andrea Schenetti che realizza praticamente un rigore in movimento su assist di Schenetti. Sessanta secondi dopo il laterale veste i panni dell'assistman e serve a Moncini la palla del 3-0. Al 78' Moncini firma la personale doppietta dal dischetto per il definitivo 4-0. Il Cittadella con questa vittoria vola a quota 45, in piena zona playoff mentre i toscani, al terzo ko consecutivo, restano fermi al quindicesimo posto con 30 punti, in piena zona playout.

Cittadella-Livorno: tabellino e statistiche

IEMMELLO DECISIVO - Allo Zaccheria nella prima frazione di gioco dominano letteralmente i padroni di casa che non riescono però ad impensierire seriamente Lamanna. L'unica azione degna di nota è la punizione dalla lunga distanza di Kragl con il portiere ligure attento a rifugiarsi in calcio d'angolo. La prima azione pericolosa degli ospiti arriva agli scoggioli, all'80' , con Ligi che rischia di segnare con Leali che aiutato dalla traversa si rifugia in corner. Dagli sviluppi del calcio d'angolo Okereke trova la rete che sblocca il match ma l'arbitro annulla per fuorigioco del centravanti spezzino. Dopo lo scampato pericolo il Foggia trova il vantaggio grazie a Pietro Iemmello, entrato nella ripresa, che non segnava in casa da Dicembre. Il numero 9 rossonero è bravo all'84' a sfuggire alla marcatura di Capradossi e siglare praticamente a pochi centimetri l'1-0. Con questo successo il Foggia si porta a quota 30 al quindicesimo posto, a -3 dal Crotone.

Foggia, incendiata l'auto di Iemmello

Foggia-Spezia: tabellino e statistiche

Commenti