Serie B, il Monza di Boateng supera il Frosinone. Pari tra Pordenone e Chievo

Brocchi batte il suo ex compagno di squadra Nesta. Gli uomini di Aglietti vengono raggiunti nel finale dai Ramarri. Il Brescia sconfigge il Cosenza grazie alle reti di Jagiello e Dessena

Serie B, il Monza di Boateng supera il Frosinone. Pari tra Pordenone e Chievo© Claudio Grassi/LAPRESSE

TORINO - Successo importante per il Monza di Boateng e Brocchi che supera il Frosinone di Nesta 2-0. I biancorossi, dunque, mettono fine all'imbattibilità di Bardi. Il portiere ex Livorno, infatti, non subiva gol dalla prima di campionato. A decidere il match le reti realizzate da Gytkjaer e Dany Mota. Il Chievo domina per larghi tratti di gara contro il Pordenone ma viene raggiunto nei minuti di recupero. Il Brescia che sconfigge 2-0 il Cosenza e si porta a -1 dalla zona playoff. 

La classifica di Serie B

Monza-Frosinone 2-0

Brocchi sceglie Dany Mota e Gytkjaer davanti con Boateng a supporto delle due punte. Carlos Augusto, invece, viene preferito a Donati. 3-5-2 per Nesta con Dionisi che si accomoda inizialmente in panchina. Al 9' ci prova Fossati su calcio di punizione ma la sua conclusione è di poco alta sopra la traversa. Al 23' anche il Frosinone pericoloso su calcio piazzato ma il tiro di Ciano termina a lato. Al 38' destro dal limite dell'area di rigore di Armellino ma Bardi si oppone con un super intervento. All'inizio del secondo tempo grande occasione per il Monza con un palo colpito da D'Errico a Bardi battuto. Al 50' l'undici di Brocchi riesce a sbloccarla. Cross basso di Carlos Augusto sul quale si avventa Gytkjaer che realizza il secondo gol con la maglia biancorossa. Al 70' Dany Mota, imbeccato da Boateng, si invola verso la porta gialloblu, salta Ariaudo e supera Bardi realizzando la rete del 2-0. 

Monza-Frosinone, curiosità e statistiche

Pordenone-Chievo 1-1

Il Chievo getta via alle ortiche i tre punti nei minuti di recupero. Il Pordenone, infatti, pareggia nel finale grazie a Musiolik. La prima palla gol arriva al quarto d'ora con un sinistro di Viviani dalla distanza contenuto in due tempi da Perisan. Due minuti dopo sugli sviluppi di un calcio d'angolo girata di Gigliotti ma ancora grande intervento dell'estremo difensore del Pordenone. Ancora Perisan decisivo qualche minuto più tardi su una conclusione ravvicinata dell'ex Lazio Djordjevic. In partenza di secondo tempo ci prova Diaw ma Semper si fa trovare pronto. Al 60' il Chievo passa in vantaggio grazie a Fabbro che realizza il primo gol stagionale. Qualche minuto più tardi è Mogos a sfiorare il raddoppio con un colpo di testa che scheggia la traversa. Al 92' Musiolik, con una puntata, supera Semper regalando il pari al Pordenone. 

Pordenone-Chievo, curiosità e statistiche

Cosenza-Brescia 1-2

Il Brescia, grazie a un gol per tempo, supera il Cosenza. Reazione tardiva dei calabresi che non riescono ad agguantare il pareggio. La prima palla gol arriva al 20' sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Ci prova Ndoj ma la sua conclusione di piatto è strozzata e Falcone para facilmente. Al 23' proprio il centrocampista del Brescia è costretto a uscire in barella, al suo posto entra Bisoli. Proprio il neo entrato, servito da Ayè, sfiora il gol al 30' ma la sua conclusione da posizione ravvicinata termina a lato. Al 36' è Mangraviti a provarci con un colpo di testa ma Falcone blocca senza problemi. Nel secondo minuto di recupero il Brescia la riesce a sbloccare. Flipper in area di rigore il pallone giunge sulla testa di Dessena che, da due passi, insacca. Al 60' Jagiello, con una gran conclusione dalla distanza, fulmina Falcone. Al 72' il Cosenza accorcia le distanze grazie a un destro a giro dal limite dell'area di Bahlouli. Due minuti dopo Baez si mangia il pareggio mancando, solo davanti alla porta, l'impatto con il pallone. 

Cosenza-Brescia, curiosità e statistiche

Commenti