Palermo, l'80% delle quote al City Group di Mansour

Per il presidente Mirri, che resta con una quota del 20%, previsto un ruolo operativo
Palermo, l'80% delle quote al City Group di Mansour© FOTO MOSCA

PALERMO - Manca l'ufficialità, ma il Palermo è ormai in procinto di passare al City Football Group. Una conferma indiretta dell'operazione è arrivata dal club rosanero che, per lunedì 4 luglio, ha annunciato una conferenza stampa relativa al nuovo assetto societario del club. I contratti sono stati già firmati a Milano, nella sede della banca Lazard, advisor dell'operazione. L'holding degli Emirati, che fa capo allo sceicco Mansour (proprietaria di altri 10 club) acquisisce quindi l'80% del club rosanero. Dario Mirri, presidente attuale rimarrà quindi con una quota del 20% e per lui, che potrebbe mantenere la carica di presidente, è in agenda un ruolo operativo. L'operazione si aggira sui 13 milioni di euro, che possono diventare 15 in base ai risultati. Nell'organigramma previsto l'insserimento di Giovanni Gardini, prossimo amministratore delegato al posto di Sagramola. Conferme invece per il direttore sportivo Castagnini e per l'allenatore Baldini.

Palermo in festa per il ritorno in Serie B: tifosi e bandiere in strada
Guarda la gallery
Palermo in festa per il ritorno in Serie B: tifosi e bandiere in strada

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...