Tuttosport.com

Juve: ecco la chiave per liberare Pogba. Intervista a Luca Fusi: "Toro pronto per l’Europa"
© Marco Canoniero
0

Juve: ecco la chiave per liberare Pogba. Intervista a Luca Fusi: "Toro pronto per l’Europa"

lunedì 17 giugno 2019

Juve: ecco la chiave per liberare Pogba
Sergio Baldini
TORINO - In attesa che Maurizio Sarri pronunci le prime parole da allenatore della Juventus, giovedì alle 11 nella sala Gianni e Umberto Agnelli dell’Allianz Stadium, i dirigenti bianconeri sono al lavoro per regalargli rinforzi di altissimo livello. A cominciare da Paul Pogba: dopo le parole d’addio del giocatore, il Manchester United lo ha dichiarato incedibile. Inizia un braccio di ferro che difficilmente i Red Devils vinceranno, ma da cui vogliono incassare il più possibile. La Juve cerca la chiave per liberare il grande ex e battere la concorrenza del Real Madrid: potrebbe essere uno tra Alex Sandro, Douglas Costa e anche Dybala. Diffcilmente Cancelo, sul quale è più forte il City: da dove potrebbero arrivare contanti preziosi per De Ligt. Su Tuttosport tutti i dettagli delle trattative bianconere.

Intervista a Luca Fusi «Toro pronto per l’Europa»
Alessandro Baretti
Sul giornale in edicola un’intervista a Luca Fusi che parla delle prospettive del mercato granata e dell’importanza di confermare i migliori elementi della rosa attuale. «Toro già pronto per entrare in Europa». Altri focus granata: sul mercato è lotta con il Milan per Mario Rui e Fofana. L’alternativa al portoghese rimane Laxalt; il presidente Cairo si complimenta con la Juniores Femminile per l’accesso alla finale scudetto; tutto sul ritiro di Bormio, amichevoli e date provvisorie.

Mercato di serie B e C Ceravolo torna a Benevento
Gianluca Scaduto
Serie B e C, pillole di mercato. Ceravolo vicino al ritorno a Benevento: l’attaccante del Parma portò i campani in B nel 2017 segnando 21 gol. Il Palermo su Kragl e Dezi, ma prima il club siciliano, convinto di iscriversi nonostante la difficile situazione economica, deve sfoltire una rosa di 31 elementi. A Crotone ufficiale l’acquisto dell’olandese Rutten, prossimo colpo Mustacchio. Nasce un super Bari: quasi fatta per Kupisz e Corapi, in arrivo anche Letizia, Sabbione e Ferrari.

Il Venezia spera ancora nel ripescaggio in B
Gianluca Scaduto
Tacopina, presidente del Venezia, non si arrende: «Allla luce del regolamento attuale, le possibilità di restare in Serie B sono alte, anche se le regole, qui in Italia, cambiano velocemente. Il Palermo sembra avere problemi finanziari, il Trapani e il Chievo anche». Le iscrizioni vanno fatte entro il 24 giugno e i veneti, in caso di posti liberi, avrebbero la precedenza in quanto sconfitti ai playout dalla Salernitana.

Tennis: Berrettini l’erbivoro «Io tra istinto e pensiero»
Daniele Azzolini
Matteo Berrettini dopo il trionfo a Stoccarda è già ad Halle, con un pensiero lanciato verso Wimbledon. «Sono sorpreso solo un po’ dal mio rendimento. Da una parte è il risultato del lavoro svolto, intendo la sicurezza raggiunta, dall’altra non pensavo di poter già vincere un torneo. Sì, mi considero uno studente, ma raggiunto il n. 22, mi ritengo al primo anno di università»

Nuoto: un italo-americano va oltre il mito Phelps
Andrea Schiavon
Sul giornale in edicola, intervista a Luca Urlando, il 17enne italo-americano che sta diventando la stella del nuoto statunitense. A Clovis, in occasione delle Tyr Series, Urlando ha nuotato i 200 farfalla in 1’53”84 migliorando il primato Usa under 18 che apparteneva a Michael Phelps, l’uomo più medagliato di sempre nella storia dei Giochi olimpici. Si tratta di un record che resisteva dal 2003 e che all’epoca era stato (per tre anni) record mondiale assoluto. Nell’intervista Urlando racconta le proprie radici italiane («Amo la Toscana, dove vivono i miei nonni, ma in italiano al massimo so ordinare una pizza»), i complimenti ricevuti dallo stesso Phelps («Mi ha scritto via instagram per congratularsi») e gli allenamenti che l’hanno portato ai vertici internazionali («in estate mi sveglio alle quattro del mattino e alle cinque sono già in piscina a nuotare»).

Rae Lin D’Alie star 3x3 A canestro con la fede
Piero Guerrini
Cominciano i Mondiali 3x3 e l’Italia femminile difende il titolo 2018. La Mvp Rae Lin D’Alie racconta il suo percorso evangelico iniziato nel 2009, gli studi di teologia e come riesce ad applicarli nella quotidianità. Ma c’è anche spazio per lo sport e per la sfida che deve portare l’Italia del 3 contro 3 ai giochi di Tokyo 2020, passando per i campionati al via ad Amsterdam. Con la stessa squadra e lo stesso ct (Angela Adiamoli) di un anno fa.

Commenti