Tuttosport.com

La Juve riparte: grandi progetti per il futuro. Toro ad Alessandria, caos biglietti. Inter: Nainggolan verso la Cina
© Juventus FC via Getty Images
0

La Juve riparte: grandi progetti per il futuro. Toro ad Alessandria, caos biglietti. Inter: Nainggolan verso la Cina

martedì 9 luglio 2019

La Juve riparte: grandi progetti per il futuro
Sandro Bocchio
TORINO - De Ligt ma non soltanto: la Juventus sta costruendo il futuro ingaggiando giovani di talento, come Demiral e Romero, puntando inoltre sugli azzurri Zaniolo e Chiesa. E il club celebra cinque convocati nell'Under 19 che andrà all'Europeo di categoria. In attacco le trattative ruotano intorno al triangolo Higuain-Dzeko-Icardi. A un anno dall'annuncio dell'ingaggio di Cristiano Ronaldo, i bianconeri tornano al lavoro: è il primo giorno dell'epoca di Maurizio Sarri.

Toro ad Alessandria, caos biglietti
Andrea Pavan
TORINO - L’Uefa dà l’ok al Torino per giocare ad Alessandria contro il Debrecen o il Kukesi nel preliminare di Europa League il 25 luglio, ma lo stadio Moccagatta avrà una capienza ridotta: 3.700 posti. Sarà corsa al biglietto, visto che le richieste sono almeno 6 volte superiori. Mazzarri ha fatto anticipare l’amichevole di giovedì con la Bormiese, la prima della stagione (in campo alle 16), per vedere insieme con i giocatori il match d’andata fra ungheresi e albanesi (alle 19). Millico tagliato dall’Under 19 in vista dell’Europeo: post al veleno del giovane granata, il Toro s’infuria e glielo fa cancellare.

Inter: Nainggolan verso la Cina
Stefano Pasquino
MILANO - Il Ninja è sempre più persuaso dal tentare l’avventura nel campionato cinese: Dalian e Shanghai Shenhua hanno già preso informazioni sul belga. Proseguono intanto i colloqui per sistemare l’affare Barella, che sarà l’acquisto più caro della storia nerazzurra. Disgelo con la Roma per Dzeko, però i giallorossi prima di venderlo all’Inter vorrebbero Higuain. Karamoh va al Parma per 12 milioni: all’Inter pure il 50% sulla rivendita.

Milan, Donnarumma più stabile
Stefano Pasquino
MILANO - Gigio Donnarumma è sempre più ancorato alla porta rossonera. Dopo Maldini, pure Boban ha confermato questa possibilità, fermo restando che, dovesse arrivare una offerta da 50 milioni, questa verrebbe presa in grande considerazione. Il Psg è sempre più defilato, mentre lo United sta rinnovando con De Gea. Grande festa intanto a Milanello per il primo allenamento, alla presenza di duemila persone. Piatek sceglie la numero 9, nella speranza di spezzare il sortilegio che c’è su quella maglia dopo l’addio di Inzaghi.

Panziera: io, una leonessa mondiale
Giorgio Pasini
TORINO - Margherita Panziera è molto più che una medaglia, il suo obiettivo ai Mondiali di nuoto che scattano venerdì all’alba italiana in Corea (con i tuffi e il sincronizzato), forte dell’oro europeo della scorsa estate a Glasgow e del miglior crono stagionale (2’05“72 a Riccione) sui 200 dorso. Margherita è un prisma di cristallo, lucente come i suoi occhi verdi, che riflette luce e personalità su più piani e livelli. Bella e secchiona, veloce e pigra, dolce e forte, fatina Disney e vamp con i tacchi (dal suo metro e 80). L’importante è non paragonarla a Federica Pellegrini. C’è il divieto del suo management, l’unico lato oscuro di un nuoto che evidentemente scimmiotta male il peggio del calcio. Peccato, perché basta ascoltarla da Tokyo, dov’è volata dall’altura di Livigno prima di trasferirsi in Corea, per capire che è un diamante davvero prezioso. Per crederci, leggete l’intervista esclusiva sull’edizione odierna di Tuttosport.

TENNIS
Serena si è ritrovata: dodicesima semifinale

Piero Guerrini
TORINO - Dodicesima semifinale a Wimbledon, la convinzione di poter agguantare Margaret Court, l’esatto opposto suo in tema di idee politiche e sociali, a 24 titoli Slam vinti. Record femminile. Serena Williams ha lottato contro la connazionale Riske e in parte con se stessa, ma mostrando lampi da Serena vera e mettendo 19 ace che sono da torneo maschile. Si sente paladina del mondo femminile, con racchetta o meno, trascina Andy Murray (con l’anca bionica prova a tornare pure lui) nel secondo turno di doppio misto. Porta la figliola Olympia in conferenza stampa. E ora trova Barbara Strycova, che a 33 anni mai si era issata in semifinale. Oggi tocca gli uomini. Federer ha Nishikori, secondo match sul centrale preceduto da Djokovic contro Goffin. Nadal è sul campo 1 contro Querrey. Ma tiene banco la polemica sull’erba più lenta.

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...