Tuttosport.com

L’Inter fissa il prezzo: per Icardi vuole 80 milioni. Milan, Suso verso il rinnovo
© Marco Canoniero
0

L’Inter fissa il prezzo: per Icardi vuole 80 milioni. Milan, Suso verso il rinnovo

mercoledì 14 agosto 2019

L’Inter fissa il prezzo: per Icardi vuole 80 milioni
Stefano Pasquino
MILANO - Nonostante sia fuori dal progetto, Mauro Icardi per l’Inter vale 80 milioni. Un chiaro avviso a Juve, Roma e Napoli, attratte dall’idea che Suning possa svendere l’ex capitano. I soldi derivanti dalla sua cessione saranno utilizzati per ripianare i costi di una campagna acquisti faraonica. L’Inter però, oltre a un attaccante cerca pure un esterno mancino (Rebic o Biraghi) e all’ultimo proverà a fare un centrocampista. L’idea è un’operazione low cost, ma se si dovesse aprire uno spiraglio per Milinkovic-Savic...

Milan, Suso verso il rinnovo
Stefano Pasquino
MILANO - Marco Giampaolo sarà accontentato: Suso resterò al Milan e il club proverà a rinnovargli il contratto in scadenza nel 2021. Per Correa si attende che si compia il domino degli attaccanti che fa capo alla trattativa tra Rodrigo e l’Atletico Madrid. Rinviato l’incontro tra l’agente dell’argentino e il club rossonero.

Reale Mutua Basket Torino: parte la stagione
Diego De Ponti
La Torino del Basket riparte dall'A2. Domani,16 agosto, è previsto il raduno con tutta la rosa della squadra a disposizione del tecnico Demis Cavina. Anche i giocatori statunitensi. L'ad Renato Nicolai traccia il primo bilancio del lavoro di questi mesi e pone gli obiettivi da raggiungere in questo primo anno: un progetto solido, un nuovo rapporto di fiducia con il pubblico e la conquista dei playoff.

Sci, Innerhofer torna ad allenarsi
Ottavio Daviddi
Siamo al culmine dell’estate, ma c’è già chi pensa all’inverno e alla neve. E’ il caso dei velocisti dello sci azzurro che stanno per partire alla volta di Ushuaia, in Argentina. Chi non andrà in Sudamerica, ma resterà ad allenarsi allo Stelvio, è Christof Innerhofer. Ma nel suo caso la vera - e bella - notizia è che a quasi 35 anni ha potuto rimettersi gli sci dopo l’incidente di fine marzo (144 giorni fa) quando si ruppe il crociato del ginocchio sinistro.«Mi sembra più una terapia che un allenamento - ha detto -. Ma mi sento la persona più felice del mondo». C’è da crederci.

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...