Nel DL Rilancio c'è anche il fondo First Playable Fund per sostenere l'industria italiana di videogiochi

0

Nel DL Rilancio c'è anche il “First Playable Fund“, nuovo fondo del Ministero dello Sviluppo Economico che nasce per sostenere l’industria videoludica italiana

Nel DL Rilancio c'è anche il fondo First Playable Fund per sostenere l'industria italiana di videogiochi
© Sony
giovedì 21 maggio 2020

Il nuovo fondo fa parte del DL Rilancio del Governo Conte, una grande manovra che nasce con lo scopo di sostenere l’economia del nostro Paese e di contrastare la crisi del nostro sistema economico e finanziario dalla pandemia del coronavirus. Il fondo aiuterà le aziende italiane sviluppatrici di videogiochi, ed intende sostenere le fasi di concezione e di pre-produzione di un videogame (il “prototipo”) per il 50% delle spese di ogni singolo progetto e per un importo compreso da 10mila a 200mila euro. Alla realizzazione del First Playable Fund ha lavorato anche l'IIDEA (Italian Interactive Digital Entertainment Association).

Per quanto riguarda le aziende interessate, che siano startup e software house di videogiochi, queste dovranno necessariamente essere italiane, pagare le tasse nel nostro Paese e avere un capitale sociale non inferiore ai 10mila euro. I fondi potranno poi essere impiegati per acquistare computer, periferiche hardware, licenze software e potranno essere dati anche agli sviluppatori che lavoreranno al progetto. Una volta soddisfatti i requisiti, si avranno 18 mesi di tempo per creare il prototipo che poi  dovrà essere messo sul mercato.

decreto Rilancio First Playable Fund

Caricamento...