Il CEO dei 100 Thieves annuncia lo scioglimento della propria squadra di CS:GO

0

Nelle ultime ore Matthew "Nadeshot" Haag ha preso la sua decisione. Il team competitivo di Counter Strike proprietario dei 100 Thieves, non esisterà più

Il CEO dei 100 Thieves annuncia lo scioglimento della propria squadra di CS:GO
© 100 Thieves
sabato 17 ottobre 2020

Se c'è qualcuno che sta risentendo dell'attuale crisi sanitaria presente in ogni parte del mondo, quanto ogni altro singolo settore, quello è sicuramente il mondo dei videogiochi competitivi.
L'Esport sta passando proprio adesso uno dei suoi momenti più bui degli ultimi anni, a causa del continuo cambio Format delle innumerevoli aziende che ogni anno si occupano della realizzazione di tornei e campionati.

Con gli ultimi decreti stanziati dalle organizzazioni mondiali sanitarie, l'impossibilità di organizzare un evento in live con decine di miglaia di spettatori, ha dato il via a nuovi format come il trasferimento online di tutti i campionati.
Chi è riuscito nell'impresa sicuramente ha svolto gran parte del lavoro, ma chi purtroppo adesso ne sta risentendo più di tutti, sono sicuramente le squadre.

Molti Team Competitivi provenienti dalle più prestigiose organizzazioni mondiali, stanno abbandonando le proprie squadre per una mancata capacità di gestione.
Un evento veramente fuori dalle righe che sta sconvolgendo gran parte del settore competitivo internazionale, ed in particolar modo proprio adesso, ha coinvolto il gruppo professionistico di Counter Strike: Global offensive appartenente ai 100 Thieves.

100 Thieves sciolgono il loro team competitivo

Con un recente messaggio sui social, il CEO della nota organizzazione Nord Americana, Matthew "Nadeshot" Haag, un tempo trionfante nel mondo di Call of Duty, ha espresso il suo personale dispiacere.
"Garantire una continuità ad allenamenti e partite per i miei ragazzi, era diventato troppo difficile. Giocare perennemente online senza poter interagire fra di noi fisicamente era diventato un peso troppo duro da portare. Avevamo le mani legate e non potevamo fare assolutamente niente, se non lasciarli andare completamente."

Fu così che dopo una carriera durata poco più di due anni, la squadra di Counter Strike dei 100 Thieves vede la sua fine, senza aver mai conquistato niente di estremamemnte importrante nel corso della loro storia.
Secondo un noto portale giornalistico digitale, la squadra continuerà comunque a gareggiare nella serie BLAST Premier ed ESL PRO League 12, almeno fino al loro termine. Alla fine della stegione, anche l'attuale Capitano che per anni ha servito la squadra nel migliore dei modi, approderà nella Line Up dei Complexity.

counter strike 100 thieves Scioglimento

Caricamento...