Diego Demme: acquisto del Napoli, ma anche giocatore di FIFA

Il Napoli ha preso Diego Demme, calciatore affermato anche nei campi virtuali FIFA, diventando, in breve tempo, un talento da valorizzare

Il Napoli ha raggiunto un accordo con il Lipsia per l'acquisto del centrocampista tedesco Diego Demme. Il ragazzo rappresenta un ottimo acquisto per la società del presidente De Laurentiis, porta quantità e qualità in mezzo al campo e forse può risollevare una squadra che sembra un po' demotivata.

Oltre al campo di calcio, l'acquisto di Demme è importante anche per chi è appassionato di esports, visto che è da poco diventato un professionista di FIFA 20.

Origini italiane e Napoli nel suo destino

Diego Demme ha delle chiarissime origini italiani, infatti già il nome dovrebbe farci capire il suo legame con il nostro paese. E' figlio di un emigrato calabrese che si è trasferito in Germania da giovane che è un grandissimo tifoso del Napoli. A dimostrazione di ciò basti pensare la nome del calciatore, che è chiaramente un omaggio a Maradona. 

Dal punto di vista tecnico, Demme s'ispira moltissimo a Gattuso (suo futuro tecnico), suo idolo fin dalla tenera età. E' un centrocampista di quantità, un leone che corre per l'intera durata della partita e che marca i suoi avversari con ferocia.

Un brillante futuro negli esports

Diego ha iniziato un'altra carriera che sta portando avanti con successo: quella di atleta esportivo. Infatti ha fatto parte del team del Lipsia nella e-Bundesliga, nella quale ha dato prova delle sue abilità con il pad in mano. E' stato accompagnato da altri due professionisti di FIFA 20, che lo hanno allenato personalmente. I suoi compagni si sono sempre espressi positivamente sul suo talento, confessando di aver avuto delle serie difficoltà nel giocare contro Demme.

L'arrivo del nuovo acquisto potrebbe essere una buona scusa per il Napoli, che potrebbe esplorare questo settore in forte crescita. Molte squadre della nostra Serie A stanno investendo negli esports, perché la squadra campana dovrebbe rimarne fuori?

Commenti