Palermo e Udinese: la sfida è su Rocket League

I due club si sono scontrati nel campionato italiano organizzato da PG Esports.
Palermo e Udinese: la sfida è su Rocket League

A lungo avversarie sui campi di calcio, Palermo e Udinese non si scontrano più da ormai cinque anni: era il 19 marzo 2017 quando i due club rappresentanti degli antipodi della cartina geografica italiana si sfidavano per l’ultima volta in Serie A con un risultato rotondissimo che consentì ai friulani di vincere per 4-1 contro un Palermo che da lì a qualche mese sarebbe retrocesso in Serie B, categoria in cui è tornata proprio per questa stagione 2022/2023. Nel frattempo invece l’Udinese ha registrato un inizio di campionato da protagonista nella massima serie, pronta a togliersi grandi soddisfazioni.

La sfida nel gaming

Aspettando il ritorno dei siciliani in Serie A, la sfida tra i due club si è consumata nel mondo dell’esports, ovvero delle competizioni di videogiochi e in particolare su Rocket League, nella serie cadetta del campionato italiano dell’Italian Rocket League Championship organizzato in collaborazione con PG Esports. Per il Palermo, già presente negli esports su Fifa e vincitore sia del campionato italiano dilettanti che della eSerie C, si tratta del primo anno su Rocket League grazie alla partnership con i Cyberground Gaming, importante realtà competitiva del capoluogo siciliano. L’Udinese, invece, è presente già da due anni nella scena di Rocket League, dove ambisce a conquistare un posto nella Serie A, oltre ad essere stata una delle prime società italiane a credere nelle potenzialità dell’esports aprendo una propria sezione di Fifa.

Perché Rocket League

Oltre a Palermo e Udinese, su Rocket League c’è anche il Cagliari come club di calcio, presente però nella massima serie. Il perché il mondo del pallone sia così tanto interessato a questo titolo è semplice da spiegare: Rocket League riesce a unire due grandi passioni dell’italiano medio, il calcio e i motori. Si tratta infatti di un videogioco in cui due squadre composte ognuna da tre giocatori devono segnare nella porta avversaria con un pallone spinto, però, da delle macchinine simili a quelle radiocomandate. Un titolo semplice, intuitivo, facilmente fruibile anche per chi non lo gioca o non lo segue, rapido e altamente spettacolare. Utilissimo proprio per coinvolgere anche il pubblico meno esperto e magari tifoso della controparte calcistica, oltre che rappresentare una via per i club per avvicinarsi ai giovani appassionati di gaming.

“Vendetta” palermitana

Se nelle ultime due sfide calcistiche il Palermo è stato sfortunato nel risultato, su Rocket League si è preso la sua piccola rivincita, vincendo entrambi i set dell’incontro con l’Udinese e portandosi a casa la vittoria per 2-0. Il roster composto da MJayJayy, Gloxhz, Simizzo1 e Uneasy si è imposto per 2-1 e 1-0 sui bianconeri rappresentati da Kekkoz, Andre, Tms, Mike e Dina: una vittoria che permette in questo momento al Palermo Esports di continuare a inseguire la vetta per la promozione, mentre all'Udinese di rimanere lontana dalla zona retrocessione.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...