Intervista a Pignas, finalista dell'ultimo Masters Tour

0

Abbiamo fatto due chiacchiere con Salvatore "Pignas" Pignolo, finalista all'ultimo Masters Tour di Hearthstone.

Intervista a Pignas, finalista dell'ultimo Masters Tour
© Salvatore "Pignas" Pignolo
sabato 27 giugno 2020

Salvatore "Pignas" Pignolo ci ha concesso, gentilmente, una chiacchierata per parlare della sua esperienza al Masters Tour e del futuro di Hearthstone. Per l'intervista completa vi rimandiamo qui.

Il giocatore

Salvatore "Pignas" Pignolo è un giocatore professionista di Hearthstone, che da anni ormai compete con buoni risultati in Classificata. Ci ha detto di aver iniziato, grazie ai suoi amici, a giocare quando nel gioco usciva l'espansione Gran Torneo. Non ha orari fissi di allenamento, ma gioca seguendo i suoi impegni, anche se ultimamente ha avuto molto più tempo per dedicarsi ad Hearthstone, causa quarantena.

L'impresa al Masters Tour

"non avevo nessun aspettativa", ci rivela Pigna "ma il mio pensiero è che alla fine ogni match parta sullo 0 a 0 con tutti, quindi te la puoi giocare sempre". Quindi ha detto di avercela sempre messa tutta, ed ha cercato di giocare tutte le sue partite con più calma possibile. Dopo la prima difficoltà, superata al Round 3, ci ha confessato di aver pensato <<allora ci sono anche io>> e di aver da lì creduto davvero di poter fare risultato. Gli è ovviamente dispiaciuto di non essere riuscito a salire sul gradino più alto del podio, ma, dalle decine e decine di chiamate e complimenti ricevuti a fine partita, si è accorto di aver fatto un'impresa, non solo per se stesso, ma anche per tutto il movimento italiano (da lui considerato troppo sottovalutato dal circuito competitivo). Ai nostri microfoni ha augurato ad altri italiani di poter ripetere quest'impresa, magari già dal prossimo torneo. Ha consigliato a tutti i lettori, per poter migliorare e provare a fare risultato, di essere tranquilli quando si gioca ed affidarsi completamente ai mazzi con cui si sa giocare meglio.

Il futuro di Hearthstone

Con noi ha provato a fare anche una veloce disamina sulle condizioni odierne del gioco, giudicando l'andamento dei mazzi in voga. Salvatore ci ha detto che non gli dispiace per niente la varietà dei mazzi presenti adesso nella Classificata (e qundi nei tornei), questa è un po' la storia di Hearthstone: ci possono essere mazzi che odi o che ami in un periodo, ma tutto stagna e tutto poi viene cambiato, dobbiamo solo aspettare i prossimi bilanciamenti/aggiornamenti. Lui per il momento afferma di giocare molto la classe del Cacciatore di Demoni, colpito da tanti bilanciamenti, ma anche il Guerriero è un ottima classe, che forse andrebbe rivista per qualche carta, a detta sua da bilanciare (si vedano carte come la Sfidante Straziaguerra o la Marinaia Avventata.

Ringraziamo moltissimo Pignas per la sua disponibilità a fare due chiacchiere con noi e gli auguriamo il meglio nella sua carriera professionistica di Hearthstone.

Masters Tour Pignas Finale

Caricamento...