European eSports Federation: gettate le basi per l'uniione esportiva dell'Europa
0

European eSports Federation: gettate le basi per l'uniione esportiva dell'Europa

Come riporta il sito The Esports Observer, sembra imminente la nascita di una European eSports Federation volta a diffondere e ad aiutare la crescita degli eSports in Europa.

mercoledì 24 aprile 2019

Dopo i grandi meeting di Losanna, Parigi e Berlino, 12 federazioni nazionali europee si sono riuniti per gettare le fondamenta della nascita dell’European eSports Federation. È stato firmato un documento noto come Dichiarazione di Berlino, il quale enuncia che la futura federazione non-profit sarà indipendente da qualsiasi entità terza o privata. Le federazioni membre saranno inizialmente le seguenti dodici: Regno Unito, Belgio, Germania, Austria, Ungheria, Francia, Russia, Slovenia, Serbia, Svezia, Turchia e Ucraina.

Una fonte esterna ha riferito che le varie federazioni dovranno rivedere il gruppo dei membri prima di firmare una dichiarazione ufficiale. La Swiss eSports Federation ospiterà il prossimo meeting delle Federazioni il 28 Maggio a Losanna.
Durante il meeting di Berlino erano presenti anche la Interactive Software Federation of Europe (ISFE) e la nota azienda organizzatrice di tornei, ESL.

Hans Jagnow, presidente della Federazione Tedesca degli eSports, ha dichiarato: “Alla fine, vorremmo come ESBD, integrare l’intero ecosistema nella federazione europea, rappresentando diverse prospettive e posizioni, parlando con una sola voce.” Inoltre, la Dichiarazione di Berlino che la federazione pianificata governerà le proprie competizioni e strutture e con i suoi presidenti considererà il ruolo della federazione come un organo moderatore, e non come un organo di governo.

Successivamente, Hans Jagnow, ha affermato: “Ci sono molti tipi di regolamento negli eSports: la meccanica di gioco è in mano ai vari sviluppatori, il format e le regole dei tornei sono in mano ad aziende private, e così via. Il nostro obiettivo sarà quello di essere un partner moderatore piuttosto che come partner di governo con regolamenti dettagliati, come accade nelle federazioni sportive.” Infine, lo stesso Hans Jagnow, non ha escluso che la nuova federazione possa stringere contatti e relazioni ufficiali con gli altri enti mondiali come il CIO e il GAISF.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Federazione europa

Commenti