MSI 2018 - RNG conquistano il trofeo
0

MSI 2018 - RNG conquistano il trofeo

Il Mid Season Invitational 2018 si è concluso con uno scontro mozzafiato tra Royal Never Give Up e King-Zone DragonX.

mercoledì 23 maggio 2018

RNG - KZ 3-1

Game 1 - RNG

Si tratta di un primo game molto lento, con KZ Bdd (Irelia) che in corsia centrale riesce a dare del filo da torcere al Sion avversario. Dal 25esimo minuto in poi, però, io Royal Never Give Up riprendono in mano la partita, anche grazie allo splendido Uzi che letteralmente vola sulle ali del suo Ezreal.

Game 2 - KZ

Questa partita ha dell’incredibile. Dopo un avvio letteralmente dominato dal team cinese, i coreani riescono a tornare inspiegabilmente in partita, complici un paio di errori molto importanti da parte degli RNG, tra cui un fight in corsia superiore splendidamente amministrato dai King-Zone Dragon X. 1-1 palla al centro.

Game 3 - RNG

Altro game, altra splendida prestazione di RNG Uzi, che sul suo Ezreal letteralmente è in grado di fare ciò che vuole e di sbaragliare i suoi avversari con una facilità imbarazzante. Il suo sarà l’ennesimo clean sheet (0 morti) della serie e del Torneo in generale. Anche RNG Xiaohu (Vladimir) si prenderà parte del palcoscenico con giocate fantastiche e uccisioni importantissime.

Game 4 - RNG

E’ qui che succede la magia: i Royal Never Give Up sembrano non potere niente contro i loro avversari, che continuano a macinare torri su torri e uccisioni su uccisioni. Si arriva al 33esimo minuto con i cinesi in vantaggio di uccisioni, ma con i coreani letteralmente all’interno della base degli RNG e con una gold lead di 7.000 unità d’oro. A questo punto, dopo un team fight vinto, i KZ si dirigono al Barone Nashor, ma RNG Uzi non ci sta e decide di sbaragliare il team avversario con la sua Kai’Sa.

Entrambe le squadre tornano in base e aspettano la rinascita dei compagni morti. Gli RNG si ricordano di non avere alcuna intenzione di permettere ai King-Zone Dragon X di annullare il loro match point e di riportarsi in una situazione di parità, così ingaggiano un’ultima volta in corsia centrale, e Uzi (di nuovo) distrugge l’intero team avversario. A questo punto, con i tempi di rinascita a 40 secondi, il team cinese degli RNG distrugge l’intera corsia centrale dei suoi avversari e vince gli MSI 2018. Uzi è assolutamente l’uomo partita.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

msi rng kingzone uzi

Commenti

Potrebbero interessarti