LCS - Il recap della Week 4
0

LCS - Il recap della Week 4

Arriva la prima sconfitta stagionale per i Liquid ad opera dei TSM, che sembrano aver ritrovato il lume della ragione e vincono entrambi i match settimanali.

venerdì 22 febbraio 2019

TSM - OpTic Gaming 1-0. I Solo Mid riescono a ritrovare la vittoria dopo una Week 3 decisamente deludente, ma che spavento contro gli OpTic! Per l’intera durata del match, fino al teamfight che deciderà l’incontro proprio in favore del team di Zven, sia le uccisioni che il vantaggio in Oro parlano chiaro, e dicono “OpTic”. Questi ultimi, infatti, hanno molto da rimproverarsi, dato che il match era praticamente già nelle loro tasche ed è svanito nel nulla a causa di alcuni errori grossolani commessi intorno ai 40 minuti di partita. Assolutamente da segnalare è la “pick extravaganza” messa in atto dai TSM, che optano per un toplaner e un midlaner AD e poi mettono Cassiopeia nelle mani di TSM Zven, il quale si dimostrerà assolutamente all’altezza di giocare quel campione in un ruolo che non è affatto il suo.

Team Liquid - TSM 0-1. Serviva qualcuno per contrastare i Liquid, inarrestabili in questo split, e quel qualcuno sono i TSM, definitivamente rinvenuti (sembra) dal pessimo avvio di campionato e capaci di mettere in difficoltà una squadra che ormai da due anni domina la scena competitiva nordamericana. Per i TL, infatti, in questo scontro non c’è spazio: tutti i membri dei TSM a parte Zven (Kai’Sa) vincono la loro fase di corsia grazie a giocate personali e a ottime incursioni di TSM Akaadian (Sejuani), e anche gli obiettivi vanno quasi tutti a collocarsi nelle tasche della squadra di Bjergsen. Dopo 35 minuti di incontro, il vantaggio dei Solo Mid sfiora le 10.000 unità d’Oro e raggiunge le 6 uccisioni di vantaggio: vittoria facile a questo punto.

Golden Guardians - Counter Logic Gaming 1-0. Ottima prestazione da parte dei Golden Guardians, che portano a casa una vittoria tutt’altro che faticosa contro i Counter Logic. Dopo un avvio di campionato piuttosto difficile i colleghi di Steph Curry sembrano aver trovato l’approccio giusto per guadagnarsi almeno la metà della classifica. Degno di nota è certamente il pick di Ashe per la corsia inferiore, ormai scomparsa dalle scene da diverso tempo. Benissimo GGS Hauntzer (Urgot), che conferma la sua superiorità rispetto a CLG Darshan (Aatrox).

100Thieves - Echo Fox 0-1. Anche questa volta, per i Thieves c’è poco da fare, e lo scontro diretto con i Fox finisce inevitabilmente nelle mani di questi ultimi. La stravagante selezione di Malphite top da parte di FOX Solo ripagherà incredibilmente il suo team in fase di teamfight, sia grazie alla sua capacità di “catalizzare” su di sè le attenzioni dei suoi avversari (e di permettere così ai suoi compagni di trovare tutto il danno che gli serve), sia per il grandissimo potenziale di engage di questo campione. Davvero ottimi FOX Fenix (Zoe) e FOX Apollo (Sivir).

Clutch Gaming - Counter Logic Gaming 0-1. I CLG scendono in campo con le lame tra i denti, e non c’è alcuna chance per i CG. Fin dalla champion select, infatti, è evidente come i Clutch non abbiano le idee chiare sulla composizione da utilizzare, e optano per Rumble in corsia superiore (contro Sion) e Corki in quella centrale. Sarà specialmente quest’ultimo pick a decretare la definitiva sconfitta del nuovo team di Piglet: la passiva e la Q di Kassadin, suo diretto avversario, permettono al midlaner dei CLG di mitigare una grandissima parte del danno ibrido di Corki, che non avrà quindi modo di reagire a una fase di corsia estremamente aggressiva. Proprio CLG PowerOfEvil sarà l’hypercarry di cui i Logic avevano bisogno: 9/0/3 il suo punteggio finale.

100Thieves - FlyQuest 0-1. Continua la settimana nera per i 100Thieves, che escono sconfitti da una partita a dir poco strana contro i Quest. Complici le pochissime uccisioni viste in questo match (soltanto 5 al minuto 35), i Thieves non riescono mai a imporsi con decisione sui loro avversari, nonostante i 5 Draghi ottenuti dopo meno di 40 minuti. Con un ultimo fight causato da un errore di posizionamento di 100 Bang (Ashe) e 100 Huhi (Aurelion Sol), i FlyQuest riusciranno a trovare la vittoria. Nessuna delle due squadre, ad ogni modo, ha messo in campo quest’oggi uno stile di gioco divertente e interessante, e lo spettacolo comincia a risentirne.

Cloud9 - Echo Fox 1-0. Una bellissima prestazione di C9 Licorice (Urgot) e C9 Sneaky (Sivir) regala un’importantissima vittoria ai Cloud9, e gli permette di rimanere nella parte alta della classifica e di continuare a partecipare alla battaglia dei primi posti. I membri dei Fox, invece, non sembrano convincenti quanto nelle scorse partite, e pagano anche una Draft non esattamente degna di un team competitivo, data la mancanza quasi totale di danno, con Varus come unica fonte di DPS.

Golden Guardians - Team Liquid 0-1. Altro bellissimo match ad opera dei Liquid, come sempre abili nel distribuire le risorse nel miglior modo possibile. Il nuovo arrivato TL Jensen (Syndra) e l’ormai onnipresente TL Doublelift (Sivir) si trovano infatti a poter disporre della maggior parte delle ricchezze del loro team grazie alle sapienti aggressioni di TL Xmithie (Gragas). Parlando di Draft, invece, troviamo un GGS Froggen in piena confort zone, capace di poter giocare in competitivo il suo miglior campione, nonostante la patch non sia la più favorevole per quest’ultimo. Il rischio, purtroppo, non pagherà in alcun modo se non con una sonora sconfitta.

Cloud9 - OpTic Gaming 1-0. Settimana ottima dei C9, che portano a casa un importantissimo 2-0, assolutamente meritato. Nella corsia inferiore dei Cloud torna a danzare il duo Xayah/Rakan, fortissimo dei buff ricevuti nella patch 9.3 dagli ADCarry da critico. Saranno infatti proprio C9 Sneaky e C9 Zeyzal a dettare i ritmi di gioco e, dopo aver assolutamente annichilito i propri avversari in fase di corsia, vincono ogni singolo teamfight, anche grazie al sempreverde C9 Licorice (Urgot), che chiuderà la partita con ben 7 uccisioni dalla sua parte. Dal canto loro, gli OpTic pagano un eccesso di zelo in fase di Draft, selezionando ben 3 campioni off-meta: Olaf, Ahri e Ornn.

Clutch Gaming - FlyQuest 0-1. Altra brutta sconfitta per i Clutch Gaming, che nulla possono contro questi FlyQuest, e nello specifico contro questo WildTurtle, davvero fortissimo sulla sua Kai’Sa oggi. Non c’è infatti una singola fase della partita in cui il team di Huni e Damonte sia in vantaggio, nè che abbia la possibilità di reagire concretamente in qualche modo. Per i più nostalgici, FLY V1per riporta in corsia superiore Riven, fortissima nell’ultimo periodo e ormai assente dalla scena competitiva da anni. Dopo 4 Draghi, 11 Torri e un Barone Nashor, i FLY fanno scoppiare il Nexus avversario, e si portano a casa un’altra convincente vittoria.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

tsm liquid lcs

Commenti