Worlds 2019 - Partenza col botto
0

Worlds 2019 - Partenza col botto

La tanto attesa fase a gruppi dei Worlds 2019 è finalmente iniziata, e l’ha fatto in grande stile, con colpi di scena e prove di forza fin troppo convincenti.

lunedì 14 ottobre 2019

Fnatic - SKT Telecom T1 0-1. I gironi si aprono col match più atteso di tutti, quello tra FNC ed SKT T1. Volendo basarsi sul modus operandi che contraddistingue il team coreano, era lecito aspettarsi una vittoria degli europei, data la voglia di studiare i team avversari di Faker & co, ma così non è stato: con una grandissima prova di forza il primo punto della fase centrale di questi mondiali è andato nelle tasche degli SKT.

Fin dalla fase di selezione dei campioni era piuttosto chiaro che i Fnatic si erano intestarditi su una strategia molto particolare (Garen/Yuumi in corsia inferiore, Ryze in quella centrale e Gangplank in quella superiore), che non poteva funzionare contro i comfort pick dei coreani, tutti volti a schiacciare la formazione nemica nelle fasi iniziali e centrali della partita. Fnatic che peccano di zelo questa volta, ma si spera che sappiano comunque fare tesoro della lezione.

Royal Never Give Up - Clutch Gaming 1-0. Il ritorno di Uzi sulla scena internazionale avviene nel migliore dei modi, e la vittoria ai danni del team di Huni è schiacciante. Con degli ottimi Renekton e Xayah il team cinese riesce a imporsi senza alcun problema e a far suo questo punto importantissimo ai fini della classifica. C’è comunque da sottolineare come, almeno per quanto riguarda le fasi iniziali dell’incontro, i Clutch sembravano aver cominciato col piede giusto, e avevano addirittura messo a segno un primo sangue in corsia centrale, guadagnando contestualmente un Messaggero della Landa.

Invictus Gaming - ahq e-Sports 1-0. I campioni del mondo in carica fanno subito intendere le proprie intenzioni, e sembrano aver rinnegato in toto la prestazione sotto tono conseguita durante l’ultimo Split estivo degli LPL. Manco a dirlo, a risplendere è proprio Rookie, protagonista del video della canzone dei Worlds 2019 “Phoenix”, a ragione verrebbe da dire. Nonostante la scelta di affidargli un campione come Jayce (non esattamente avvantaggiato in una fase di corsia contro Akali), lo stile di gioco di questo atleta non lascia scampo alcuno al midlaner del team giapponese, e la vittoria è garantita.  Non bisogna dimenticare l’ottima partita del support degli IG, che si porta a casa un buon clean sheet con Alistar.

Damwoon Gaming - Team Liquid 0-1. Arrivati a uno dei match più incerti della giornata, ritroviamo la solita follia dei Team Liquid: il team americano, infatti, decide di draftare una lane perdente contro il solito Vladimir di Nuguri. Optando per Aatrox. Questa scelta, finora, si è sempre rivelata sconveniente per chiunque l’abbia provata, ma non per TL Impact, che riesce inspiegabilmente a tenere testa al fenomeno coreano, impedendogli di guadagnare un vantaggio irrecuperabile e permettendo così al proprio team di vincere.
Ottima la partita del tiratore dei Liquid con la sua Kai’ Sa.

J-Team - FunPlus Phoenix 1-0. Phoenix, che combinate? In quella che (almeno sulla carta) sarebbe dovuta essere la partita più facile dell’intero girone per la formazione campione della Cina arriva il passo falso dell’armata orientale, che si fa fermare da un team uscito a fatica dai Play-In.  La confusione cinese si vede sin dalla fase di Draft: 4 campioni su 5 arrecano danni magici, e in mano al famosissimo DoinB viene messo un Sion incapace di portare danno, perdendo così uno dei carry fondamentali per il match in questione. Oltre le critiche, però, va anche riconosciuto il merito dei ragazzi giapponesi, estremamente abili nel ribaltare quella che, almeno nelle fasi iniziali della partita, sembrava essere una situazione estremamente sfavorevole per loro.

GAM Esports - Splyce 0-1. I ragazzi del team europeo aprono le danze con una vittoria assolutamente schiacciante ai danni dei GAM Esports, team in cui milita il celeberrimo Levi. In un incontro totalmente a senso unico, a risplendere è certamente la Le Blanc di Humanoid, letteralmente indemoniata contro la Tristana avversaria. Basterà un Barone Nashor e un buon teamfight in corsia inferiore per permettere agli Splyce di chiudere la pratica e di portare a casa un importantissimo punto ai fini della classifica del proprio girone.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

worlds league of legends

Caricamento...