Worlds 2019 Day3 - Capolavoro G2, male AHQ ed HKA
0

Worlds 2019 Day3 - Capolavoro G2, male AHQ ed HKA

La terza giornata di Group Stage non regala troppe sorprese, ma dimostra nuovamente quale sia il livello del primo seed proveniente dall’EUW.

martedì 22 ottobre 2019

Invictus Gaming - DAMWOON Gaming 0-1. Dopo aver convinto parecchio, arriva il primo passo falso dei campioni del mondo in carica, che soccombono ai DAMWOON dopo un match particolarmente acceso e ricco di colpi di scena.
Nonostante il cospicuo vantaggio di uccisioni da parte del team Coreano, ad essere costantemente avanti sono proprio gli IG, che tuttavia sembrano essere in qualche modo intimoriti dai loro avversari, rimanendo inermi di fronte a una partita così intelligentemente portata avanti dai DWG.

A rompere gli equilibri ci penserà un teamfight in corsia centrale intorno al minuto 29, quando DWG Nuclear (Kai’Sa) & co., forti di un buff del Barone Nashor, forzano la mano e trovano la morte della maggior parte della squadra nemica. Da questo punto in poi la strada sarà tutta in discesa, e il match si concluderà poco più in là, regalando un punto importantissimo alla formazione proveniente dal circuito degli LCK.

Ahq eSports Club - Team Liquid 0-1. Il team americano riconferma il proprio stato di forma con questa prova di forza strabiliante ai danni degli ahq, davvero incapaci di reagire di fronte alla maggior parte dei team partecipanti a questo torneo. C’è però da spiegare per bene il perchè di questa affermazione. Letteralmente per l’intera durata del match sono proprio i ragazzi taiwanesi a mantenere vantaggio in oro e uccisioni, ma il vero problema è il fatto di non sapere cosa farci: in una situazione del genere, con una team composition quasi totalmente rivolta allo scaling in late game, devi assolutamente forzare schermaglie e teamfight se sei in possesso di un simile vantaggio, in modo da aumentare ancora di più quest’ultimo e schiacciare i nemici senza lasciargli la possibilità di reagire. Questo, però, da parte degli ahq non si è visto, e i Liquid sono stati abilissimi a ribaltare la situazione grazie alla magnifica prestazione di Impact e del suo Renekton, letteralmente inarrestabili nelle fasi più avanzate dell’incontro.

FunPlus Phoenix - Splyce 1-0. Purtroppo per il team europeo, i campioni degli LPL sembrano aver definitivamente dimenticato la sconfitta subita durante il Day 1 per mano dei ragazzi del J Team. Riuscendo a resistere ai colpi incessanti degli Splyce per ben 30 minuti, i Phoenix si ritrovano con un Ryze finalmente online e in grado di distruggere da solo l’intero team avversario, cosa che accadrà quasi immediatamente in occasione di una contesa al Barone Nashor, che regalerà buff, carneficina e Baron-Play di 9000 gold a Doinb e compagni, mettendoli in condizione di portare a casa una vittoria che sembrava (onestamente) ormai lontana.

CTBC J Team - GAM Esports 0-1. Finalmente i gli ex Gigabyte Marines riescono a portare a casa una vittoria, e lo fanno in grande stile contro la squadra che, durante il Day 1, è riuscita a sconfiggere nientemeno che i FunPlus Phoenix. GAM Kiaya e GAM Zin sono assolutamente inarrestabili sui loro Kled e Kai’Sa (attivi rispettivamente nella corsia centrale e in quella inferiore). Una volta superato il 36’ basterà un’ultima imboscata nei pressi del Barone Nashor per regalare al team turco una carneficina ai danni dei loro avversari e, subito dopo, la presa del Nexus.

Griffin - Hong Kong Attitude 1-0. In una partita decisamente più equilibrata del previsto, gli Hong Kong Attitude trovano un’altra sconfitta, stavolta ai danni dei Griffin.  La potenza e l’intelligenza di un team esperto come i Griffin (che si trovano ad ogni modo alla loro prima apparizione internazionale di sempre, lo ricordiamo) emergono in tutta la loro evidenza da un match come questo: sapendo di avere una team composition quasi interamente orientata al trovare il momento di massimo splendore nelle fasi centrali della partita (Jayce, Ezreal, Irelia), i Coreani lasciano giocare i propri avversari fino a quel momento, anche concedendo strutture e obiettivi se necessario, per poi scoprire le proprie carte e attaccare incessamente fino al termine dell’incontro. Da notare è certamente il flex di Ezreal e Irelia, rispettivamente portati in corsia centrale e inferiore per disorientare gli HKA in fase di Draft.

G2 Esports - Cloud9 1-0. I G2 si portano a casa un’altra bella vittoria contro i Cloud9, davvero poco convincenti nonostante la prestazione poco brillante dei loro avversari. Le due chiavi di questo successo tutto Europeo sono da individuare nei due carry dei G2, Zoe per G2 Caps e Xayah per G2 Perkz: grazie sia a G2 Jankos che G2 Mikyx, entrambi i giocatori sono riusciti a trovare un discreto vantaggio già dalle rispettive fasi di corsia, guadagnandosi la possibilità di portare più presenza sulla mappa e garantire all’intero team un supporto enorme, necessario per la vittoria finale.
I Cloud9, dal canto loro, dimostrano nuovamente che gli avversari provenienti dall’Europa sono di tutt’altro livello, e non riescono praticamente mai a rendersi pericolosi nonostante le diverse uccisioni nelle mani di C9 Licorice e C9 Blaber, players a impatto zero nelle fasi finali del match.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

worlds league of legends

Caricamento...