Proposta dei giocatori contro la ripresa della competizione

0

Due giocatori della LCS su tre propongono la cancellazione della competizione. La risporta da parte di Riot Games

Proposta dei giocatori contro la ripresa della competizione
© Riot Games
giovedì 26 marzo 2020

In base a quello che è stato riportato da Travis Gafford (giornalista americano di League of Legends) molti giocatori della LCS vorrebbero cancellare le prossime partite dello Spring Split 2020. Infatti nonostante la decisione di Riot Games di spostare i campionati di LEC e LCS al formato online, oltre 90 giocatori erano comunque contrari a questa scelta.

A causa della continua espansione del Covid-19, sia LEC che LCS sono stati costretti ad una pausa. Durante questa Riot Games ha intrapreso una conversazione con i giocatori del campionato americano, ma nonostante la proposta di oltre due terzi dei giocatori di cancellare le restanti partite fino alla fine dello Spring Split, la compagnia americana deciso di continuare la competizione spostandola online.

Le motivazioni dei giocatori della LCS

Ma perché non vogliono continuare? È presto detto. Molti giocatori provengono dall'estero e in questo periodo di emergenza sanitaria preferirebbero stare vicino alla loro famiglia piuttosto che continuare la competizione. Altre motivazioni espresse sono quelle riguardanti la propria salute, altre ancora riguardano lo stato d'animo dei giocatori stessi, che non se la sentono di giocare a causa di quello che sta succedendo nel resto del mondo.

Nonostante però il disappunto dei giocatori, la Riot ha comunque deciso di portare avanti lo Spring Split 2020 spostando competizione online. Tuttavia non si sa ancora in che modo verranno giocati Playoff e Finali, perciò per quest'ultimi si aspettano informazioni più precise in futuro.

 

lcs lec riot games COVID-19

Caricamento...