LEC recap: il primo posto dei Rogue

0

Si chiude la stagione regolare di LEC ed i Rogue si prendono il primo posto a discapito dei MAD Lions

LEC recap: il primo posto dei Rogue
© lolesports
martedì 1 settembre 2020

La stagione regolare di LEC si è conclusa e, dopo otto settimane di scontri, i Rogue riescono a prendersi il primo posto solitario della classifica. Inciampano i MAD Lions, che devono cedere terreno ai loro avversari, capaci di sfruttare tutti gli errori commessi dai Leoni di Madrid. Dietro di loro si piazzano i G2 Esports, i Fnatic, gli SK Gaming e gli Schalke 04 protagonisti della miracle run. Nella prossima settimana tutte queste squadre dovranno affrontare i playoff, per decidere chi sarà il campione del summer split. 

I MAD arretrano ed i Rogue si prendono il primo posto 

Le otto settimane che ci hanno condotti all’ultimo atto del summer split sono state caratterizzate dalla lotta tra MAD LionsRogue, che si è risolta solamente nell’ultima giornata della super week. I MAD Lions avevano un discreto vantaggio sui Rogue, che però sono riusciti a sfruttare ogni errore di Carrzy e compagni, recuperando il terreno perso e prendendosi il primo posto.  

Lo scontro diretto di sabato ha recitato un ruolo fondamentale nella contesa, visto che i Rogue hanno dominato i loro avversari in ogni zona del campo. Nonostante tutto, però, i giochi non sono ancora finiti. Entrambe le squadre dovranno affrontare l’infido terreno dei playoff, chissà chi arriverà fino in fondo e reclamerà il titolo della LEC. 

Vecchi re e giovani promesse 

Dietro ai leader della classifica, si muove un gruppo molto strano, composto da: G2 EsportsFnatic, SK Gaming ed i meravigliosi Schalke 04 che hanno compiuto la miracle runGilius e compagni hanno fatto qualcosa di impossibile e, con sette vittorie consecutive, si sono qualificati ai playoff partendo dall’ultimo posto.  

I G2 ancora non sono ritornanti sui loro standard di forma (nemmeno paragonabili allo spring split 2020), ma piano piano ci stanno dimostrando di che pasta sono fatti. Chiudono al terzo posto complessivo, ed ora che Perkz ha “risolto” i suoi problemi possono decisamente puntare al titolo di campioni. 

Fnatic ed SK Gaming si sono qualificati ai playoff con più dubbi che certezze. Entrambi i team sono estremamente discontinui, non riescono a trovare una loro dimensione all’interno di un meta ben poco creativo. Nonostante questo, le due squadre avranno tempo per lavorare e dovranno sfruttare la settimana di pausa per ricaricare le batterie e resettare tutto in vista della competizione. I Fnatic sono sicuramente avvantaggiati perché partono nel winner bracket, ma anche gli SK potrebbero essere una mina vagante per chiunque. 

lec

Caricamento...