Worlds 2020: i G2 Esports guadagnano una qualificazione sudata

I G2 Esports sudano parecchio nell'ultima giornata del gruppo A, ma trovano una qualificazione che li porta ai quarti di finale dei Worlds 2020

© lolesports

G2 Esports sudano e lottano nell'ultima giornata del gruppo A, ma si qualificano per il knock-out stage dei Worlds 2020. Purtroppo, come già successo lo scorso anno, non riescono a prendersi quella prima posizione tanto desiderata, lasciandosi così superare dagli arrembanti e talentuosi Suning. Per i campioni della LEC il sorteggio dei quarti potrebbe essere difficilissimo, il rischio d'incontrare una tra Damwon GamingTop Esports si fa sempre più concreto. Infine Team LiquidMachi Esports tornano a casa, portandosi in valiga un terzo ed un quarto posto complessivo.

L'occasione persa dei G2 Esports e la crescita dei Suning

Come ogni anno si ripresenta la classica certezza dei G2 Esports: non possono arrivare primi nel loro gruppo. E' come dovessero rispettare una sorta di contratto, perché in ogni edizione del mondiale il copione è lo stesso. Anche in questi Worlds 2020, i campioni della LEC hanno perso la vetta della classifica durante l'ultima giornata e dopo uno spareggio. I due game regalati ai Suning hanno condizionato la giornata, che si è conclusa con un secondo posto ed una qualificazione che non li rende troppo tristi. In ogni caso il sorteggio dei quarti sarà duro, chissà se riusciranno a splendere come al solito nelle serie prolungate del knock-out stage.

Suning, invece, hanno capitalizzato benissimo sugli errori avversari e, durante tutto il group stage, sono cresciuti sempre di più. La loro giovane età non deve ingannarvi, perché questi ragazzi hanno talento da vendere. Prendiamo il toplaner Bin ad esempio, uno dei giocatori più giovani del torneo, che da solo ha smantellato (per due volte di seguito) tutte le certezze dei G2. Il primo posto gli concederà un sorteggio più comodo rispetto agli europei, ed a questo punto potrebbero anche pensare di arrivare fino alla fine del torneo.

Machi Esports e Team Liquid salutano i Worlds 2020

Team Liquid ed i Machi Esports ritornano a casa carichi di delusioni, specialmente i nordamericani che ci hanno provato fino alla fine. Broxah e compagni avevano trovato una miracolosa vittoria contro i Suning, ma la sconfitta subita per mano dei G2 in apertura di giornata li ha costretti a dipendere dai risultati degli altri. Purtroppo i campioni della LEC non sono riusciti a battere i terzi classificati della LPL, cosa che quindi ha condannato i Liquid all'eliminazione definitiva. 

Alla vigilia di questo mondiale i Machi Esports sapevano già che per loro sarebbe stato difficilissimo, perciò si portano a casa non troppe delusioni ed un bel bagalio di esperienze accumulate. Il risultato di 1-5 potrebbe non far capire il valore di questo team che ci ha fatto divertire e sognare in ogni momento. E' sempre difficile digerire un'eliminazione, ma queste squadre possono salutare i Worlds 2020 senza rimpianti.

Commenti