I Cloud9 cambiano il proprio roster

Dopo la delusione per non essersi qualificati al 2020 League of Legends World Championship i Cloud9, noto team statunitense, ha deciso di cambiare alcuni componenti del proprio team

© Cloud9

La delusione della mancata qualificazione ai mondiali di League of Legends 2020 ha spinto i Cloud9 a cambiare il proprio team con l'obiettivo di migliorare la propria posizione il prossimo anno. 

Come riporta ESPN Esport, nota testata giornalistica sportiva negli USA, i primi due cambiamenti che avverrano all'interno del roster dei C9 vedono come protagonisti: la toplane e il coaching staff. 

In la corsia superiore i Cloud9 andranno a sostituire Licorice, membro del team americano dal 2017, con Fudge, il giovane top laner della loro accademia. Per quanto riguarda il cambiamento all'interno del coaching staff, Reapered, già sollevato dal proprio incarico a settembre, verrà sostituito da Reignover, il quale verrà promosso a head coach.

Questi cambiamenti probabilmente avranno conseguenze enormi all'interno del team. Licorice, l'ex toplaner titolare e uno dei giocatori migliori del campionato americano, era il portavoce del team durante le partite. La sua assenza, insieme a un nuovo head coach, andrà a modificare profondamente lo stile di gioco dei Cloud9 che il prossimo anno avranno come unico obiettivo quello di riscattarsi dopo una delusione enorme come la mancata qualificazione ai mondiali 2020. 

Commenti