Worlds 2020: i Suning scrivono la storia e vanno in finale

I Suning coronano il loro percorso di crescita, battendo i Top Esports e guadagnadosi l'accesso alla finale dei Worlds 2020 dopo un anno difficile

© lolesports

Il 2020 dei Suning è stato un anno strano, caraterizzato da una crescita lenta ma continua, sia in LPL che nei Worlds 2020. La squadra, composta prevalentemente da giovani talenti, ha compiuto un vero capolavoro all'interno della competizione mondiale, andando a battere prima i JD Gaming e poi i Top Esports due dei team favoriti per la vittoria finale. In semifinale sono riusciti a bloccare i TES, gudagnandosi l'accesso alla finalissima della competizione dove troveanno i Damwon Gaming.

La caduta degli dei

L'anno competitivo dei Top Esports è stato ricco di soddisfazioni, condito dalla vittoria del summer split della LPL dopo un secondo posto nello spring. Dalla loro parte c'era il favore di tutti i pronostici, tutto il torneo sembrava una pura formalità per loro. Nonostante questo, però, durante i Worlds 2020 li abbiamo visti faticare e già contro i Fnatic avevano rischiato di lasciare la competizione prima del tempo. In semfinale contro i Suning non sono riusciti a tirar fuori quella fame, quella cattiveria e quella perfezione vista nel corso dei mesi che hanno preceduto il torneo. Anche KarsaKnight hanno deluso le aspettative, facendosi oscurare dai fortissimi SoFM ed Angel. Questa sconfitta farà rumore, indubbiamente, ma li renderà ancora più affamati per il prossimo anno.

Il capolavoro dei Suning

Descrivere in poche parole il viaggio dei Suning, non è assolutamente facile. Infatti la loro stagione regolare di LPL è stata una continua crescita, che si è conclusa con un terzo posto nel summer split, alle spalle dei JD Gaming e dei TES. Nel corso dei Wolrlds 2020Bin e compagni, hanno sovvertito tutte le gerarchie stabilite, eliminando prima i JDG e poi i Top Esports nella semifinale di domenica. La loro lenta e costante evoluzione è stata straordinaria, sia nel livello di gioco complessia sia nelle prestazioni offerte dai singoli giocatori. Prendiamo Huanfeng ad esempio, partito come rookie assoluto (con alle spalle pochi mesi di esperienza nelle leghe proffesionistiche) ed ora affermatosi come uno dei migliori tiratori del mondo. Nonostante tutto, però, la corsa verso la coppa degli evocatori non è ancora conclusa, perché i Damwon Gaming saranno un avversario ostico e daranno il massimo per ripotare la coppa in Corea.

Commenti