Washington Justice: Troppe offese e moleste, la manager lascia la squadra
0

Washington Justice: Troppe offese e moleste, la manager lascia la squadra

Dopo sette mesi al comando del team Washington Justice, Kate Mitchell, ha deciso di abbandonare il suo ruolo di vice GM.

venerdì 12 aprile 2019

La prima dichiarazione di Mitchell è stata: “Ho avuto una esperienza insostituibile in questa comunità e ho strinto tante amicizie che duraranno tutta la vita. Tuttavia è impossibile ignorare il fatto che mi sono confrontato con la tossicità e la crudeltà presente su internet e i social, da parte di estranei, sopratutto su Reddit.”

Durante questi sette mesi Mitchell ha affrontato numerose polemiche riguardo alla gestione come vice direttore generale del team di Washington. Anche uno youtuber, Michale “mylk” Padilla, si era scagliato contro la GM accusandola di affossare i WJ nella competizione; in seguito a quel video Mitchell ha ricevuto numerose offese e molestie sui vari social. Mitchell ha continuato nella sua dichiarazione: “Non volevo nient'altro che andare avanti e riuscire a far fronte alle avversità, aprire la strada in questo settore ad altre donne LGBT. Ma affrontare tutto questo lontano dalla mia famiglia e dalla mia casa si è rivelata una sfida più grandi di quanto pensassi. Ho affrontato numerosi stati emotivi difficili, con attacchi di panico e avevo bisogno di uno specialista per l'ansia, per la prima volta in 5 anni.”

L'abbandono di Mitchell è solo uno dei tanti che se ne sono susseguiti nell'ultimo mese, in particolare Hyeon "EFFECT" Hwang e Christian "Cocco" Jonsson della Dallas Fuel, Daniel "Dafran" di Atlanta e Dohyung "Stellar" Lee di Toronto.
Lo stress psicologico derivato dalla competizione non colpisce solo i giocatori, ma anche i suoi manager e allenatori, soprattutto quelli che hanno a che fare con i vari social. C'è ancora molto da lavorare per sensibilizzare il popolo del web ed impedire episodi di molestie e cyberbullismo.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

overwatch league Washington justice

Commenti