Tuttosport.com

Gp Abu Dhabi: trionfo di Hamilton, Verstappen precede Leclerc

0

Il pilota della Mercedes chiude una stagione trionfale con un'altra vittoria e precede l'olandese della Red Bull. Ferrari terza con Leclerc, quinto un Vettel penalizzato anche da un pit stop molto lento

Gp Abu Dhabi: trionfo di Hamilton, Verstappen precede Leclerc
© Getty Images
domenica 1 dicembre 2019

YAS MARINA - Lewis Hamilton dominante anche a Yas Marina. Il pilota della Mercedes festeggia nel migliore dei modi la conclusione di una stagione in cui è stato incoronato per la sesta volta campione del mondo di Formula 1 e vince il Gran Premio di Abu Dhabi 2019 (successo numero ottantaquattro in carriera, nel mirino Schumacher a quota novantuno) dopo aver conquistato la pole position. Gara tranquilla per il campione britannico, in testa dall'inizio alla fine, mentre è alle sue spalle che si scatena la bagarre. Max Verstappen giunge secondo, ma al via viene bruciato da Charles Leclerc: l'olandese si è dovuto riprendere la posizione in pista con un super sorpasso nella seconda parte della gara. Il monegasco deve accontenatarsi del gradino più basso del podio che lo costringe alla quarta posizione nella classifica piloti. Un formidabile Valtteri Bottas recupera qualcosa come sedici posizioni e porta l'altra Mercedes ai piedi del podio - per un soffio - dopo essere partito dal fondo. Sebastian Vettel quinto al termine di una gara davvero anonima, rovinata anche da un pit stop lentissimo per il cambio gomme, a seguire Alexander Albon. Nico Hulkenberg, infine, chiude dodicesimo: nemmeno la soddisfazione di andare a punti per il tedesco che il prossimo anno non correrà nel Circus.

Gp Abu Dhabi: trionfo di Hamilton, Verstappen precede Leclerc

Emozioni nell'ultima gara stagionale

Partenza perfetta di Hamilton che prende subito vantaggio su un incerto Verstappen. L'olandese viene superato all'interno del primo giro da Leclerc, che si porta all'inseguimento di un imprendibile Hamilton. Vettel, invece, non riesce a sfruttare le difficoltà dell'olandese e resta dietro. Sarà decisivo per le sorti del tedesco, che rimane imbottigliato nel gruppone e consuma eccessivamente le gomme. La Ferrari decide di richiamare entrambi i piloti per un pit-stop unico, tutto liscio per il monegasco, ma il quattro volte campione del mondo viene tradito dal fissaggio dell'anteriore sinistra e perde secondi preziosi. Hamilton e Verstappen ritardano il più possibile il pit-stop ed è una scelta che paga: il fuoriclasse britannico resta in testa e accumula sempre più vantaggio, mentre il giovane 22enne della Red Bull ha un altro passo rispetto a Leclerc, si avvicina e lo passa in pista con una manovra da urlo. Intanto strepitoso il lavoro di Valtteri Bottas, che partiva dall'ultima posizione per via della penalità in seguito alla sostituzione della power unit. Il finlandese recupera sedici posizioni, passa Vettel e Albon e si getta all'inseguimento di Leclerc, che però difende la terza posizione nell'ultimo giro col cuore in gola. Ultima tornata in cui Carlos Sainz si guadagna la decima posizione (che vale il sesto posto in classifica piloti) strappandola a Nico Hulkenberg, che non può nemmeno concludere con un punto la sua avventura in Formula 1: il tedesco della Renault - è noto - il prossimo anno non ha a disposizione un sedile. Unico ritirato di una bella gara è Lance Stroll, occhio però al possibile pepe sulla coda, visto che la Ferrari di Leclerc è sotto investigazione per un quantitativo di carburante al via non in linea con quello dichiarato.

F1 abudhabi gara hamilton verstappen leclerc vettel albon Bottas

Caricamento...

La Prima Pagina