F1, insulti razzisti a Hamilton. Mercedes e FIA: "Offese inaccettabili"

Mercedes, FIA e Formula 1 hanno condiviso un comunicato congiunto su quanto successo

F1, insulti razzisti a Hamilton. Mercedes e FIA: "Offese inaccettabili"© Getty Images

ROMA - Dopo la festa di casa Mercedes nel Gran Premio di Gran Bretagna, c'è da segnalare l'ennesimo episodio di razzismo nel mondo dello sport. A farne le spese è Lewis Hamilton che è stato discriminato sui social dopo l'incidente con Max Verstappen. Un contatto che soprattutto i tifosi di casa Red Bull non hanno preso nel migliore dei modi. Nulla che giustifichi insulti del genere. A sottolinearlo è la stessa Mercedes in una nota congiunta con la FIA e la Formula 1: "Questi casi inaccettabili di offese online devono essere evidenziati ed eliminati”.

La nota ufficiale

“Durante e dopo il Gran Premio di Gran Bretagna di ieri, Lewis Hamilton è stato oggetto di molteplici casi di insulti razzisti sui social media dopo una collisione in gara. La Formula 1, la FIA e il Mercedes-AMG Petronas F1 Team condannano questo comportamento nel modo più risoluto possibile. Queste persone non hanno posto nel nostro sport e chiediamo che i responsabili siano ritenuti responsabili delle loro azioni. La Formula 1, la FIA, i piloti e le squadre stanno lavorando per costruire uno sport all’insegna della diversità e dell’inclusività", si legge nel comunicato congiunto. 

Abbonati a Tuttosport

Riparte la Serie A

Approfitta dell'offerta, leggi il tuo quotidiano a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...