F1, Horner: "Meglio vincere il titolo piloti che quello costruttori"

Il team principal della Red Bull crede che il titolo piloti sia più importante di quello costruttori. La sua analisi.
F1, Horner: "Meglio vincere il titolo piloti che quello costruttori"© Getty Images

ROMA - Max Verstappen è stato il primo pilota capace di interrompere il dominio della Mercedes che durava da sette anni. Grazie al successo nel Mondiale 2021, l'olandese ha conquistato il suo primo titolo, succedendo nell'albo d'oro a Lewis Hamilton. Non è riuscita a fare lo stesso la Red Bull, che nella classifica costruttori ha concluso alle spalle del team di Brackley (ottavo titolo consecutivo). Nonostante ciò, il team principal Christian Horner non ha dubbi e si tiene stretto il traguardo centrato da Verstappen. Per la prima volta dal 2008 (Mondiale ad Hamilton e titolo costruttori alla Ferrari), il pilota campione del mondo non appartiene alla scuderia che si è aggiudicata il titolo costruttori.

"Siamo orgogliosi di Verstappen"

"Siamo orgogliosi di Max e di ciò che ha raggiunto, significa davvero tanto. Il campionato mondiale piloti è la cosa più prestigiosa che ci sia e ciò che tutti vogliono davvero. Sono convinto che neppure uno dei nostri dipendenti scambierebbe il titolo piloti con quello costruttori. Quest'ultimo ha una grande importanza nella distribuzione dei ricavi. Tra il primo e il secondo posto ci sono milioni di dollari di differenza, ad esempio, ma non è la cosa fondamentale". Questa l'analisi di Horner ai microfoni di Autosport. Decisivo il Gp di Abu Dhabi, in cui Verstappen ha beffato il rivale Lewis Hamilton all'ultimo giro con un gran sorpasso.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...