F1, Wolff: "La safety car è arrivata dal nulla, ma ci speravo con Russell"

Il manager austriaco analizza i punti deboli della Mercedes: "Troppo lenti in qualifica"

F1, Wolff: "La safety car è arrivata dal nulla, ma ci speravo con Russell"© EPA

ROMA - Cinque su cinque: la safety car in questa Formula 1 è sempre stata chiamata in pista in tutte le tappe finora disputate. Nel Gran Premio di Miami è arrivata forse in un momento inaspettato. Toto Wolff ha però spiegato come sperasse nell'entrata della safety car per George Russell: "Venerdì eravamo competitivi: resta da capire cosa sia successo - ha però detto il team principal di Mercedes a fine gara -. Questa è la nostra situazione attuale: in qualifica non siamo veloci. Analizzeremo tutti i dati per scoprire quali sono i nostri punti di forza".

Sulla classifica

Russell alla fine è riuscito a spuntarla su Hamilton, arrivando quinto davanti al sette volte campione del mondo. Wolff racconta la dinamica che ha portato il 24enne di King's Lynn a portarsi dietro le Ferrari e le Red Bull: "Russell è rimasto fuori per molto tempo e stavamo scommettendo su una safety car. Ma quando si è materializzata, arrivando dal nulla, ha sfavorito Hamilton, che ha perso una posizione". La Mercedes però è lontana al momento dalla lotta per il vertica: "Sappiamo di essere la terza forza e di essere nella terra di nessuno”, ha infatti aggiunto Wolff, con una sfumatura di rammarico.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...