F1, razzismo su Twitch: Juri Vips sospeso dalla Red Bull

Il pilota di Formula 2 giocava con gli amici quando ha usato un'espressione offensiva nei confronti di un altro utente
F1, razzismo su Twitch: Juri Vips sospeso dalla Red Bull© Getty Images

ROMA - La Red Bull ha sospeso "con effetto immediato" Juri Vips da tutti i suoi ruoli. La casa di Milton Keynes ha annunciato un'investigazione sul pilota estone, protagonista in Spagna del turno di libere di Formula 1, che stava giocando con gli amici in diretta streaming sulla piattaforma Twitch. Gli utenti all'ascolto si sono subito accorti prima del rifiuto di indossare un cappellino rosa perché "da gay" e poi dell'espressione razzista utilizzata dallo stesso 21enne di Tallinn. La Red Bull, nel comunicato che accompagna la decisione su Vips, sottolinea la sua "politica di tolleranza zero per il linguaggio o il comportamento razzista".

La difesa di Vips

"Voglio scusarmi senza riserve per il linguaggio offensivo da me usato durante una diretta. Queste espressioni sono inaccettabili e non riflettono i valori e i principi che sostengo. Mi pento profondamente delle mie azioni, non è questo l'esempio che voglio dare. Collaborerò a pieno con l'inchiesta". Così Juri Vips sulle sue bacheche social. La sua carriera però è a rischio dopo questo episodio e per lui la stagione Formula 2 finisce qui.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...