Ferrari, Binotto: "Shwartzman resta con noi, ha passaporto israeliano"

Il team principal della Rossa blinda il pilota cresciuto a San Pietroburgo: "Ha rotto ogni ponte con le aziende russe"
Ferrari, Binotto: "Shwartzman resta con noi, ha passaporto israeliano"© Getty Images

ROMA - Robert Shwartzman rimarrà con la Ferrari. Lo ha spiegato a "Motorsport Week" Mattia Binotto, team principal del Cavallino, che ha sottolineato: "Ha passaporto israeliano e, in termini di licenza, non è un russo. Aveva degli accordi con delle aziende russe, ma fatemi dire che ha rotto qualsiasi accordo con quelle aziende. Robert è ancora il nostro collaudatore e rimarrà tale. Se avremo in futuro qualche opportunità di farlo guidare, probabilmente lo faremo guidare". Shwartzman è infatti solo cresciuto a San Pietroburgo, ma è nato in Israele, il che lo pone al di fuori del perimetro delle sanzioni FIA e del Comitato olimpico internazionale.

La carriera di Shwartzman

Con lo scoppio della guerra in Ucraina, la Federazione e il CIO hanno infatti sanzionato i piloti russi e bielorussi, che dovranno obbligatoriamente gareggiare come neutrali. Shwartzman invece, in virtù del doppio passaporto, potrà gareggiare sotto le insegne israeliane, anche se - al momento - è il pilota di riserva della Ferrari in Formula 1. Nell'Academy di Maranello dal 2017, 22enne russo-israeliano ha vinto in Formula 3 nel 2019, mentre nel 2021 in Formula 2 ha dovuto arrendersi solo a Oscar Piastri, oggi terzo pilota Alpine, finendo secondo davanti a Guanyu Zhou, oggi pilota ufficiale dell'Alfa Romeo a fianco di Valtteri Botta.

Clicca qui per non perderti tutte le news ed i pronostici di Formula 1

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...