MotoGp, Lorenzo: «Rossi non è giustificabile»

Il maiorchino torna ancora sull'incidente con Marquez: «Io mai commessa un'azione simile»

MotoGp, Lorenzo: «Rossi non è giustificabile»© EPA

ROMA - «Probabilmente è stata la gara più emozionante degli ultimi 30 anni e forse della storia». Jorge Lorenzo, campione del mondo della Moto Gp, torna a parlare in un'intervista a Vogue, dell'ultima gara della scorsa stagione, quella di Valencia, che ha consegnato allo spagnolo il titolo di campione del mondo, non senza polemiche. «Finale più drammatico ed emozionante non poteva esserci. Siamo giunti all'ultima curva dell'ultimo giro e ancora non conoscevamo chi fosse il campione». 


NESSUNA GIUSTIFICAZIONE Sull'incidente della gara precedente tra Valentino Rossi e Marc Marquez, ricorda: «Io sono arrivato al box ed i meccanici mi hanno spiegato cosa era successo. Poi l'ho visto nelle immagini e credo che si sia trattato di un'azione dura e chiara, raramente ho visto qualcosa di simile. Perché lo ha fatto? Credo che solo Valentino sa, ma le immagini parlano da sole. L’azione non può essere giustificata - continua Lorenzo - anche se perdessi i nervi non vorrei fare lo stesso, mai. Ma mi metto al posto di Rossi, ha avuto la possibilità di tornare a essere campione e ha visto come gli è scappata».

Tutte le news sul Motomondiale

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...