Moto Gp: Clinica Mobile e Carestream per la sicurezza dei piloti

La clinica del dottor Zasa adotterà dal Mugello la più avanzata tecnologia nella radiografia digitale
Moto Gp: Clinica Mobile e Carestream per la sicurezza dei piloti

MUGELLO - Carestream e la Clinica Mobile insieme per garantire ai migliori piloti al mondo la miglior tecnologia nella radiografia digitale Il centro medico itinerante del Motomondiale e del campionato di Superbike amplia la sua dotazione di sistemi tecnologici Carestream grazie all¹implementazione del sistema DRX-1. A partire dalla gara di MotoGP che si terrà sul circuito del Mugello il prossimo 22 maggio, la Clinica Mobile del Dott. Michele Zasa - centro medico itinerante del Motomondiale e del WSBK - amplierà la propria dotazione tecnologica e ospiterà a bordo un ulteriore Sistema DRX-1 di Carestream. La collaborazione fra Carestream e la Clinica Mobile si rafforza con l¹obiettivo di migliorare l¹assistenza ai piloti fornendo le migliori tecnologie disponibili ad oggi nel mondo radiografico. Il Dott. Zasa spiega che «la Clinica Mobile è una struttura medico-fisioterapica ?su ruote che vanta 50 addetti e che nel 2015, nella sola MotoGP, ha effettuato 2.966 interventi medici, di cui 1.245 sui piloti e 1.721 sul personale del paddock. Molto spesso si tratta di disturbi di poco conto, ma a volte - 359 nel 2015 - serve una radiografia. Il tutto nei 65 mq della nostra strutturain cui possono essere trattati fino a 8 pazienti contemporaneamente». Dalla gara del Mugello, l¹equipe della Clinica Mobile avrà a disposizione un ulteriore sistema CARESTREAM DRX-1 per l¹acquisizione diretta di immagini radiografiche da utilizzare a bordo dei suoi camion. Introdotti nel 2009, sono stati la prima tecnologia digitale wireless nel mondo radiologico, con formato standard 35x43. Oggi i sistemi installati sono più di 10.000 e Carestream ha raggiunto ormai la terza generazione di detettori digitali implementando nuovi accorgimenti tecnologici, nuove funzionalità, diversi dimensionamenti e una migliore qualità immagine.

Il CARESTREAM DRX-1 è un sistema che permette di passare al mondo digitale e alla sua qualità senza dover sostituire l¹intera apparecchiatura radiografica. Composto da una console di acquisizione e visualizzazione immagini e dal detettore, ad esposizione avvenuta quest¹ultimo trasmette in pochissimi secondi le immagini in modalità wireless alla console di acquisizione per la loro elaborazione e visualizzazione. Da qui, poi le immagini possono essere inviate a sistemi di stampa e archiviazione. Il detettore digitale grazie alla sua elevata efficienza rende possibile ridurre l¹esposizione ai raggi x rispetto ai sistemi tradizionali. Il suo peso contenuto, inoltre, ne permette l¹utilizzo versatile per tutti i tipi di esami tradizionali (radiografia generale e traumatica, ortopedia, ecc) con chiari vantaggi in termini di workflow. Secondo una ricerca commissionata da Carestream in Inghilterra, infine, con un sistema DRX-1 è possibile ridurre i tempi di esecuzione di un esame rx fino al 43%. Continua il Dott. Zasa: «Il DRX-1 di Carestream è un sistema altamente tecnologico, in grado di rispondere alle esigenze diagnostiche di alta specializzazione che servono a noi, consentendoci di fornire un¹assistenza più tempestiva e accurata, favorendo una diagnosi estremamente rapida, completa e sicura. Si tratta di uno strumento importantissimo ed estremamente affidabile, utile in caso di cadute o fratture accertate. Curiamo i migliori piloti al mondo e abbiamo bisogno delle migliori attrezzature».

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...