Tuttosport.com

MotoGp Suzuki, Iannone: «Quando penso di non essere al 100% provo a portare a casa punti»
© Alessandro Giberti Ph

MotoGp Suzuki, Iannone: «Quando penso di non essere al 100% provo a portare a casa punti»

L'italiano vorrebbe lottare in tutte le gare per il podio, ma pensa anche al campionatotwitta

martedì 3 aprile 2018

TORINO – Pochi giorni ormai e si tornerà a battagliare in pista in Argentina per la seconda tappa del Mondiale e Andrea Iannone è intenzionato a migliorare rispetto al piazzamento del Quatar. In qualifica era sembrato più competitivo il compagno di box Alex Rins, ma il pilota di Vasto non si preoccupa come testimonia ad Autosport: «È vero che Alex è rimasto davanti a me ed era molto vicino al primo gruppo, ma alla fine è caduto perché se si vuole spingere sempre al limite, si rischia molto. Penso di avere un po’ più di maturità al momento. Quando penso di non essere al 100%, provo a gestire la situazione e a portare a casa dei punti. È un approccio diverso». 

VITTORIA Iannone non ha nascosto le sue ambizioni e quelle del team, che vorrebbe lottare ad armi pari con Honda, Ducati e Yamaha, che sono apparse più competitive: «L’anno scorso abbiano fatto un test molto positivo ad Aragon, importante per capire la strada da prendere. Alla fine della stagione avevamo ridotto il gap rispetto ai migliori. Ogni gara proveremo a lottare per il podio e per la vetta. Abbiamo un anno davanti a noi e dobbiamo lavorare molto duramente per cercare di migliorare». 

CLASSIFICA

CALENDARIO

 

Tags: suzukiiannonerins

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti