Tuttosport.com

Petrucci: "Sono calato troppo nella seconda metà di stagione"

0

Il pilota ternano commenta il suo primo anno in Ducati, chiuso con il sesto posto in classifica: "Ho accusato anche la troppa pressione riposta su di me"

Petrucci:
© Alessandro Giberti Ph
martedì 7 gennaio 2020

ROMA - È andata bene, ma poteva andare anche meglio. Così Danilo Petrucci giudica la sua prima stagione alla Ducati: il pilota ternano ha chiuso il mondiale in sesta posizione, il suo miglior risultato di sempre, ma non è comunque bastato per ritenersi contento. "Nella seconda parte del campionato ho avuto un calo di rendimento, ma fino a sei gare dal termine della stagione ero terzo in classifica, non so quanti ci avrebbero scommesso a inizio stagione, compreso il fatto che sarei riuscito a vincere una gara" commenta.

Calo fisico e mentale

Successivamente, Petrucci prova a spiegare le ragioni del calo: "Ci sono stati alcuni problemi con la moto, che non andava più come all'inizio, ma anche io ho accusato un calo fisico: per aver cambiato scuderia ho saltato completamente la pausa invernale e ad agosto mi sentivo molto stanco. In più ho pagato molto la pressione su di me, soprattutto quando ero terzo in classifica. Ho commesso molti errori in qualifica proprio per questo, perché cercavo sempre qualcosa di più" spiega il rider della Rossa.

Motogp Petrucci ducati

Caricamento...